Cronaca Riccione

Notte di liti a Riccione: tenta un'irruzione in caserma, arrestato

Inoltre sono stati denunciati due automobilisti per guida in stato di ebbrezza alcolica

È di un arresto e tre denunce il bilancio dei Carabinieri di Riccione svolti nel cuore della nottata tra sabato e domenica, supportati da unità Nucleo Cinofili Antidroga di Pesaro, finalizzati alla verifica del rispetto delle disposizioni previste in materia di contenimento del Sars Covid-2, al contrasto della criminalità diffusa dei reati contro il patrimonio, in materia di sostanze stupefacenti e prevenzione in tema di sicurezza stradale. In arresto è finito un 30enne romeno per resistenza a pubblico ufficiale ed accesso arbitrario in luoghi militari. Gli uomini della Sezione radiomobile sono intervenuti in viale Torino dove era stata segnalata una lite in atto tra il 30enne ed un transessuale. I militari, giunti sul posto, dopo aver identificato gli autori, aver sedato la lite ed averli avvisati delle proprie facoltà di legge, si sono allontanati riprendendo il servizio di pattuglia. Successivamente l'individuo, che durante l’identificazione aveva già mostrato un comportamento avverso nei confronti dei carabinieri intervenuti, si è presentato in caserma, scavalcando la recinzione e tentando fare ingresall’interno degli uffici. Il pronto intervento dei militari ha permesso di bloccarlo e trarlo in arresto.

Sempre i Carabinieri del Radiomobile hanno denunciato un 24enne ucraino. A chiedere l'intervento dei militari il titolare di un hotel che, passeggiando, ha riconosciuto un giovane verosimilmente autore del furto, avvenuto nella mattinata di sabato, all’interno del suo hotel, di alcune bottiglie di vino. Il pronto intervento dei militari ha permesso di rintracciare l’indagato che, durante le fasi di identificazione, ha espresso minacce nei confronti del titolare della citata struttura alberghiera.


Un 18enne di Budrio è stato denunciato per l detenzioni di oggetti atti ad offendere dopo esser stato trovato con un coltello a serramanico nascosto nei pantaloni,  sottoposto a sequestro. Un 22enne di Bologna dovrà rispondere di lesioni personali. I militari sono intervenuti in via Fogazzaro dove due giovani erano stati poco prima aggrediti, senza alcun motivo, da un coetaneo, datosi successivamente alla fuga. I militari, giunti sul posto ed avuta la descrizione dell’aggressore, sono riusciti a rintracciarlo nelle vie limitrofe. Inoltre sono stati denunciati due automobilisti per guida in stato di ebbrezza alcolica. Nel corso del servizio sono stati sottoposti a controllo 171 autoveicoli e 383 persone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte di liti a Riccione: tenta un'irruzione in caserma, arrestato

RiminiToday è in caricamento