Notte di sballo, ragazza in stato confusionale: "Sono stata violentata"

Notte di sballo nelle discoteche del riminese. Sono numerosi gli interventi effettuati nella nottata tra venerdì e sabato dai Carabinieri per assistere a giovani alle prese con pesanti sbornie

Notte di sballo nelle discoteche del riminese. Sono numerosi gli interventi effettuati nella nottata tra venerdì e sabato dai Carabinieri per assistere a giovani alle prese con pesanti sbornie. La prima ad esser soccorsa dai militari di Bellaria è stata una 14enne. La ragazzina, cosciente nonostante abbia alzato troppo il gomito, è stata affidata al padre, che l’ha riaccompagnata a casa. Stessa scena a Rimini, dove una trentenne di Chiaravalle è dovuta ricorrere alle cure del “118”.

Sempre a Bellaria, i Carabinieri sono intervenuti in piazza Matteotti dove erano state segnalate delle urla e successivamente una lite tra i buttafuori di una discoteca ed alcuni clienti. I militari hanno accertato che non vi era stata alcuna lite e che le grida erano riconducibili solo ad alcuni giovani ubriachi.

IL CASO - In via Leoncavallo è un cittadino ha segnalato al 112 la presenza di una persona che suonava insistentemente al suo campanello. Si trattava di una giovane 33enne in stato confusionale a causa dell’abuso di bevande alcoliche. All’arrivo del padre, la 33enne ha detto di essere stata violentata. Portata al pronto soccorso, i medici hanno accertato che la giovane aveva un tasso alcolemico di 2,37 grammi per litro.

Sono state trovate alcune ecchimosi sugli arti inferiori ma, non essendoci lacerazioni ed ecchimosi agli organi genitali esterni, sono stati effettuati i tamponi di rito per gli accertamenti medico-legali.

La 33enne è stata ricoverata in osservazione sia per lo stato confusionale conseguente alla smodata assunzione di bevande alcoliche, sia per i tranquillanti che le sono stati somministrati. Le indagini, condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Rimini, sono tuttora in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento