menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Notte movimentata al pronto soccorso: nei guai una 35enne

Ha preso a calci e pugni i Carabinieri ed aggredito con un morso alla mano sinistra una guardia giurata. Nei guai è finita una cubana di 35 anni

Ha preso a calci e pugni i Carabinieri ed aggredito con un morso alla mano sinistra una guardia giurata. Una cubana di 35 anni, domiciliata a Fano, è stata arrestata nel cuore della nottata tra giovedì e venerdì dai Carabinieri dell'Aliquota Radiomobile di Riccione con l'accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Tutto ha avuto inizio intorno all'una al pronto soccorso dell'ospedale “Ceccarini”, dove la donna era stata accompagnata per le ferite frutto di un'aggressione.

A colpirla, nei pressi di un bar di una stazione di servizio, è stato un connazionale. La straniera, in evidente stato di ebbrezza alcoolica, ha cominciato improvvisamente a dare in escandescenza contro il personale medico, colpendo successivamente con calci e pugni i militari, intervenuti in ausilio ad una guardia giurata, ferita da un morso alla mano sinistra e successivamente giudicata guaribile in cinque giorni.

Nonostante la violenta reazione, gli uomini dell'Arma sono riusciti comunque ad immobilizzare l’esagitata che li ha apostrofati con frasi oltraggiose ed offensive. Per tale la 35enne cubana è stata denunciata in stato di libertà perchè responsabile di oltraggio a pubblico ufficiale ed interruzione di pubblico servizio.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Attualità

"Fellini Calls", successo per la tre giorni dedicata al regista premio Oscar

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento