Nubifragio a Rimini, crolla muro di cinta all'asilo di via Simonini

I Carabinieri della Stazione di Rimini, sono intervenuti presso l'asilo di via Simonini dove, nel giardino retrostante, circa 30 metri di muro di cinta sono crollati: il successivo sopralluogo ha garantito l'agibilità della scuola

A causa delle avverse condizioni meteo, con forti ed abbondanti precipitazioni piovose, miste a grandine e vento, sono tanti gli interventi effettuati dai Carabinieri per cantine, garage, scantinati e magazzini allegati, nonché da utenti della strada bloccati nei veicoli in panne lungo le arterie cittadine o in sottopassi ferroviari allagati. Tutti gli interventi eseguiti, in stretta sinergia e coordinazione con gli Enti presenti sul territorio (Prefettura, Provincia, Comune, Protezione Civile, Vigili del Fuoco, altre Forze dell’Ordine e volontari) hanno consentito in breve tempo di mettere in moto la macchina dei soccorsi e di far fronte, immediatamente, ad una situazione davvero molto critica.

GLI INTERVENTI DEI CARABINIERI - A causa della chiusura del tratto autostradale tra i caselli di Rimini-Sud e Riccione, una pattuglia dei  Carabinieri del Radiomobile è anzitutto intervenuta presso il casello di Rimini Nord per dirottare il traffico veicolare sulla viabilità ordinaria I Carabinieri della Stazione di Rimini, sono poi intervenuti presso l’asilo di via Simonini dove, nel giardino retrostante, circa 30 metri di muro di cinta sono crollati: il successivo sopralluogo effettuato con i tecnici di Comune e personale del 115 ha permesso di riscontrare che la scuola era comunque agibile.

I militari di Miramare sono quindi intervenuti in via Siracusa e in via Firenze per prestare soccorso a tre automobilisti e ad un camionista bloccati nei sottopassi mentre i militari di Rn-Flaminia, unitamente all’Esercito, sono intervenuti nella frazione Sant’Aquilina, dove un canale di scolo delle acque reflue ha eroso la sede stradale, pertanto, il transito veicolare, in entrambe le direzioni, è stato precauzionalmente interdetto, in attesa di ulteriori verifiche.

Nella frazione Santa Cristina, una pattuglia del Radiomobile è intervenuta a soccorso di due donne, impantanate con l’auto in un avvallamento, trasformatosi in un lago fangoso: i militari, sono riusciti a spingere il mezzo fuori dalla fanghiglia, permettendo così alle malcapitate di rientrare in casa

Numerosi, infine, i sopralluoghi nella zona di via Dario Campana e traverse limitrofe, Centro Studi, Gaiofana, Padulli e nell’area collinare di Covignano a causa dir cantine, garage ed autorimesse allagate nonché per segnalazioni di smottamenti ed anomali allagamenti della sede stradale: con l’ attivazione dei servizi territoriali competenti, in tarda serata le maggiori criticità sono state superate e, sotto la direzione del Centro di coordinamento attivato in Prefettura, entro le prossime ore anche le ultime criticità dovrebbero trovare soluzione.

A RICCIONE - Intensa giornata di lavoro anche per i Carabinieri di Riccione. L’evento atmosferico, seppur previsto, è stato di una tale intensità da rendere difficoltoso lo smaltimento delle acque da parte della rete fognaria e ciò ha portato ad inevitabili allagamenti. Le pattuglie sul territorio hanno fornito un costante ausilio agli utenti della strada o alle famiglie che vedevano i propri scantinati minacciati dall’acqua piovana. Tra gli innumerevoli episodi, a Saludecio uno smottamento di parte di un terreno scosceso sito in Via Santa Maria del Monte che ha provocato l’isolamento di una abitazione senza possibilità, da parte degli occupanti, di poter raggiungere la strada.

Prontamente si sono portati sul posto i Carabinieri che, verificata la problematica, hanno allertato anche i Vigili del Fuoco che sono stati costretti a posticipare l’intervento a causa delle numerose richieste di ausilio a livello provinciale. E' emerso comunque che non vi erano feriti o problematiche relative alla sicurezza in attesa di un miglioramento della condizioni meteo.

Nella nottata tra lunedì e martedì i militari dell’Aliquota Radiomobile sono intervenuti in via Giovanni da Verrazzano dove un automobilista, a causa dell’acqua alta che invadeva la carreggiata, è rimasto n panne con il mezzo. Gli uomini dell'Arma hanno notato che la strada era stata precedentemente transennata al fine di evitare il transito, ma l’uomo aveva comunque deciso di passare superando le barriere mobili. L'uomo è stato soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento