Nubifragio, Hera puntualizza: "Nessuna anomalia nel sistema di apertura degli scarichi"

Hera fa il punto sul nubifragio del 24 giugno che ha colpito il riminese. "Paratoie e sfioratori sono stati aperti regolarmente, secondo le procedure tecniche previste, a partire dalle ore 17,05"

Hera fa il punto sul nubifragio del 24 giugno che ha colpito il riminese. "Paratoie e sfioratori sono stati aperti regolarmente, secondo le procedure tecniche previste, a partire dalle ore 17,05 - esordisce l'azienda -. Non si è registrata alcuna anomalia, impedimento o ritardo nel sistema di apertura degli scarichi, come attestato dalle registrazioni tecniche in nostro possesso".

"L’evento registrato, che ha colpito maggiormente le aree del centro storico di Rimini e la zona di Via Covignano, non può essere collegato alle operazione di manutenzione ordinaria o straordinaria, svolte puntualmente da Hera sul territorio colpito (comprese le caditoie stradali),  né alla gestione del sistema fognario riminese, che è stata puntuale", aggiunge la società.

Puntualizza Hera: "La mattina del 24 giugno, viste le previsioni meteo, sono state eseguite le pulizie degli sbocchi a mare e dei sottopassi principali; non si sono verificati, infatti, impedimenti nelle modalità di afflusso delle acque meteoriche alla rete fognaria, ma l’eccezionalità dell’evento ha fatto sì che si generassero volumi di pioggia tali da impedirne la ricettività completa nella rete fognaria".

"In relazione alle possibili ulteriori precipitazioni delle prossime ore, Hera continua a tenere monitorata la situazione h24 attraverso il Centro di Telecontrollo Reti di Forlì’, che consente il monitoraggio in tempo reale della situazione delle fogne, oltre che con personale impiegato sul campo per verificare la funzionalità della rete che, in caso di emergenza, può agire direttamente sul sistema", prosegue l'azienda.

Conclude Hera: "Il Servizio Ambiente di Hera ha attivato un’attività straordinaria di raccolta ingombranti per tutte le utenze che hanno registrato danni e hanno urgenza di sgombero dei locali. Per questo è stata attivata un’ulteriore linea telefonica dedicata, che risponde al numero di centralino Hera di Rimini: 0541/908111 (dal lunedì al venerdì, dalle ore 08.00 alle ore 18.00) e che affiancherà il tradizionale numero verde 800.999.500 (dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00; il sabato dalle 8.00 alle 13.00)".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento