Cronaca

Nuoto, gli impegni del Consorzio Sport Riccione tra conferme e annullamenti della Fin

"Apprendiamo con grande dispiacere le decisioni prese dalla Federazione ma comprendiamo il particolare momento e la necessità di tutelare prima di tutto la salute degli atleti"

Il Consorzio Riccione Sport interviene per fare il punto sui prossimi appuntamenti sportivi e sulle difficoltà dovute alla pandemia. "Il Consorzio è in prima linea, insieme all’Amministrazione Comunale e Polisportiva, per gestire e supportare economicamente gli eventi di nuoto organizzati dalla Fin (Federazione italiana nuoto) presso lo Stadio del Nuoto di Riccione", spiega.

"In virtù della lunga e fattiva collaborazione nonché del rapporto fiduciario che si è instaurato, la Federazione Italiana Nuoto ci ha inoltrato per conoscenza la comunicazione ufficiale inviata venerdì alle società affiliate circa le decisioni prese sullo svolgimento delle gare primaverili a causa del protrarsi della pandemia Covid-19, e della quale riportiamo alcuni stralci: “In particolare, preso atto del perdurare della emergenza pandemica e delle limitazioni previste dai vari decreti emergenziali, con le ben note conseguenze e ricadute sulla organizzazione delle attività sportive, si è ritenuto necessario rimodulare le attività del settore nuoto già programmate per la corrente stagione, unitamente alla previsione di ulteriori interventi in favore delle affiliate ad integrazione dei provvedimenti già assunti dal Consiglio federale, dall’inizio della fase emergenziale ad oggi, per sostenere le Società impegnate nella ripresa delle attività sportive".

Il Consorzio spiega che gli interventi riguardano:
1) la conferma -per il periodo e la sede già prevista- del Campionato Italiano Assoluto 2020- 2021 (Riccione, 27-31 marzo, in vasca da 50 mt), manifestazione utile a selezionare la squadra nazionale per i Giochi Olimpici di Tokio e per i Campionati Europei di Budapest 2020-2021;
2) l’annullamento della fase finale del “Campionato Italiano a squadre, Coppa Caduti di Brema” delle Serie A1 e A2 maschili e femminili edizione 2020-2021 prevista in calendario il 1° aprile a Riccione;
3) l’annullamento dei “Criteria Nazionali Giovanili” in programma a Riccione dal 9 al 14 aprile, con il differimento al 25 aprile 2021 del termine utile per l’organizzazione delle manifestazioni valevoli per il Campionato Italiano di Categoria su base regionale;

"Apprendiamo con grande dispiacere tali decisioni prese dalla Federazione ma comprendiamo il particolare momento e la necessità di tutelare prima di tutto la salute degli atleti ed evitare il più possibile la diffusione del virus. Rimane confermato il Campionato Italiano Assoluto e lavoreremo, come sempre e anche di più, in stretto rapporto con l’Amministrazione Comunale e la piscina affinché, questo evento e quelli legati ad altre discipline natatorie attualmente ancora in calendario, si possano regolarmente svolgere in sicurezza e con la soddisfazione della città e della Federazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuoto, gli impegni del Consorzio Sport Riccione tra conferme e annullamenti della Fin

RiminiToday è in caricamento