Riccione, nuova variante al Rue. Il sindaco: "Massima semplificazione e grandi incentivi"

Sono contenuti tutti gli strumenti per facilitare gli interventi e, di conseguenza, per ridare fiato all’economia e ai bisogni dei residenti.

La Giunta Comunale ha dato il via libera alla variante al Regolamento Urbanistico Edilizio, lo strumento urbanistico che, con la presentazione di 112 controdeduzioni alle osservazioni presentate da cittadini e ordini professionali, approderà il 7,8,9 novembre in Consiglio Comunale. Uno strumento urbanistico che si presenta fortemente innovativo per una maggiore flessibilità, dinamismo e soprattutto semplificazione in grado di dare certezze e tempi celeri a chi desideri investire e riqualificare. Sono contenuti tutti gli strumenti per facilitare gli interventi e, di conseguenza, per ridare fiato all’economia e ai bisogni dei residenti.

Ottenuto il parere favorevole di Provincia, Ausl e Arpae, in coerenza con le linee di mandato dell’Amministrazione dal momento del suo insediamento, questa variante va nella direzione di tutelare il territorio non edificato e salvaguardare l’ambiente attraverso una forte limitazione del consumo del suolo e la promozione della riqualificazione del tessuto urbano esistente. I punti cardine sono la semplificazione normativa e procedurale e la presenza di grandi incentivi alla riqualificazione urbana, oltre che del patrimonio edilizio esistente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La variante non è stata concepita come un testo che si sovrappone ad altre normative ma, al contrario, come uno strumento estremamente flessibile e snello, per usare le parole dell’urbanista Ennio Nonni al quale l’amministrazione si è ispirata in vista della definizione del nuovo Rue, “la città costruisce se stessa, se le norme non si mettono al servizio della città nessun governo è possibile”. La nuova variante è così il frutto di una radicale operazione di analisi compiuta dagli uffici dei settori Urbanistica- Edilizia Privata - Ambiente e dei Lavori Pubblici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento