Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Nuovi controlli nell'area cargo dell'aeroporto per il nulla osta sanitario delle mascherine

Continuano le verifiche congiunte tra Nas e Usmaf (Ufficio di Sanità marittima aerea e di frontiera) di Bologna, con la collaborazione dell’Agenzia delle Dogane vengono svolte in particolare nelle aree cargo degli aeroporti

Continuano le verifiche congiunte tra Nas e Usmaf (Ufficio di Sanità marittima aerea e di frontiera) di Bologna, con la collaborazione dell’Agenzia delle Dogane vengono svolte in particolare nelle aree cargo degli Aeroporti di Bologna e di Rimini-San Marino che hanno consentito, nell’ultima settimana, di effettuare con tempestività i riscontri finalizzati al rilascio del nulla osta sanitario a favore di oltre 6 milioni di dispositivi medici (mascherine chirurgiche, ossimetri e saturimetri, camici monouso, calzari, guanti, termometri a infrarossi per aziende), provvedimento vincolante per la successiva immissione nei canali commerciali e distributivi. Una parte del materiale è destinata a rifornire gli ospedali e le strutture sanitarie delle regioni Sicilia, Emilia Romagna e Piemonte.

Nell’ambito delle iniziative predisposte dai Carabinieri dei NAS per fronteggiare potenziali illeciti durante l’attuale emergenza sanitaria, una particolare attenzione è stata dedicata ai controlli sulla regolarità delle attività distributive di dispositivi medici e di destinazione d’uso sanitario. Le ispezioni svolte dai Carabinieri del NAS di Bologna e dal personale dell’USMAF, che fa capo al Ministero della Salute, hanno interessato anche i flussi commerciali di importazione al fine di intercettare articoli e presidi medici introdotti irregolarmente sul territorio nazionale e privi delle caratteristiche di sicurezza, svolgendo nel contempo anche un’attività di validazione dell’idoneità dei prodotti transitanti nelle aree di scambio internazionale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi controlli nell'area cargo dell'aeroporto per il nulla osta sanitario delle mascherine

RiminiToday è in caricamento