rotate-mobile
Mercoledì, 29 Marzo 2023
Cronaca Cattolica

Un intervento atteso da anni, ecco i nuovi marciapiedi in via Toscana. La strada chiude al traffico

Si realizzeranno aiuole a protezione delle intersezioni con le vie Sicilia, Lombardia e Umbria. Prevista la piantumazione di dieci nuove alberature in sostituzione delle esistenti

Nella prossima settimana, nell’ambito della più ampia riqualificazione in atto per la cosiddetta zona di vie delle Regioni, avrà inizio un intervento di rifacimento del marciapiede lato Rimini della via Toscana, così come già in atto dalla parte opposta. A tale proposito, l’amministrazione comunale informa che, per consentire di effettuare in sicurezza i primi lavori, l’arteria verrà interdetta al traffico veicolare (con esclusione del passaggio dello Scuolabus e dei residenti) dalla mattinata di lunedì 13 durante le operazioni di cantiere, e comunque con riapertura del transito nelle ore serali. Tale provvedimento è previsto per l’arco di tre giornate, fermo restando una conclusione anticipata delle prime necessarie lavorazioni.

Marciapiede inclusivo

Si tratta un intervento da 450 mila euro predisposto dagli uffici comunali. Nel dettaglio del progetto, è prevista la creazione di quattro nuove aiuole da realizzarsi all’interno della carreggiata a protezione delle intersezioni lato Rimini della via Toscana con le vie Sicilia, Lombardia ed Umbria. Ciò consentirà di mantenerle libere da eventuali auto in sosta o fermata, garantendo la libera accessibilità all’intersezione.

Nell’ambito dell’intervento si rende necessaria la sostituzione di dieci alberature presenti con altrettante nuove essenze da mettersi a dimora, da scegliere secondo regolamento del verde vigente e compatibilmente con le infrastrutture esistenti. Allo stato attuale, infatti, la zona presenta profonde depressioni e rigonfiamenti generati dalla alberature presenti. “Un intervento invasivo – spiegano i tecnici - avrebbe precluso la stabilità delle stesse. Inoltre si contano 2 piante secche, ed una alberatura fortemente inclinata verso la careggiata, con una altezza utile inferiore a quella prevista dal codice della strada, mentre 3 piante non consentono la larghezza minima prevista per il passaggio di diversamente abili. Rimarrebbero solo 4 alberature in essere che, intervenendo su un filare esistente ed alterandone l’equilibrio fin qui generato, risulterebbero potenzialmente compromesse ed esposte alla reazione degli agenti atmosferici”. 

Accessibilità

Un intervento, quello messo in atto dall’amministrazione comunale, atteso da anni per garantire la sicurezza dei pedoni ed il passaggio in totale tranquillità dei soggetti con diverse abilità, ma anche di famiglie con passeggini, grazie ad una sezione minima di 1,40 metri. Le nuove aiuole previste, inoltre, accoglieranno quattro nuove alberature di alto fusto, mentre ulteriori sei piante verranno collocate nell’area verde in prossimità di via Sicilia, mantenendo pertanto lo stesso numero di alberi attualmente presenti. Va ricordato, al riguardo, che questa miglioria impatterà positivamente anche sulla fruizione del Centro Giovanni-Vici, al quale si accede dalla via Umbria, ed alla sede distaccata dei Vigili del Fuoco raggiungibile dalla via Lombardia. Per quel che riguarda la sicurezza, sottolineo infine, che in esecuzione delle opera verrà predisposto anche un attraversamento pedonale illuminato allo scopo di migliorare anche la mobilità lenta. Investiamo, dunque, in una azione complessiva per la via Toscana quale importante asse di accesso cittadino alla zona mare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un intervento atteso da anni, ecco i nuovi marciapiedi in via Toscana. La strada chiude al traffico

RiminiToday è in caricamento