Nuovi servizi socio-sanitari e assistenziali per i residenti in Valmarecchia

La Regione promuove una serie di progetti per rafforzare le aree rurali e montane a rischio di abbandono

La ristrutturazione del vecchio centro polifunzionale comunale a Migliarino di Massafiscaglia (Fe) per offrire più servizi ai cittadini per attività sportive, culturali e artistiche di vario genere, più altri sei interventi di potenziamento dei servizi socio-sanitari e assistenziali a Novafeltria (Rn), Pievepelago (Mo), Carpineti (Re), Castiglione dei Pepoli (Bo), Santa Sofia (Fc) e Monchio delle Corti (Pr). I progetti saranno finanziati dall’Assessorato all’Agricoltura grazie alla disponibilità aggiuntiva di 3,5 milioni di euro - tra nuove risorse e risparmi di spesa - e permetteranno di realizzare sette progetti ora in lista d’attesa nelle graduatorie di due bandi del Programma di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020 varati nel biennio 2016-2017. Si rafforza così l’impegno della Regione per il miglioramento della dotazione di servizi pubblici di base nelle aree rurali e montane più fragili e a rischio di abbandono dell’Emilia-Romagna.

Per quanto riguarda le “Strutture polifunzionali socio-assistenziali per la popolazione” (operazione 7.4.01), il bando aveva una dotazione di partenza di circa 4,4 milioni di euro per il finanziamento di 10 progetti giudicati ammissibili a conclusione dell’istruttoria. Con questi ulteriori tre milioni, di cui 2,5 milioni di stanziamenti extra sul bilancio regionale 2019 e a 500 mila euro derivanti da economie su progetti già approvati, è ora possibile finanziare altri sei interventi, scorrendo la relativa graduatoria. Il totale dei progetti finanziati con questo primo bando sale così a 16.

Per quanto riguarda invece il secondo bando per “Strutture per servizi pubblici” (operazione 7.4.02), alla dotazione di 8,5 milioni di euro vanno ad aggiungersi ulteriori 500mila euro derivanti da risparmi di spesa facendo salire i progetti finanziati a un totale di 22.  In quest’ultimo caso i fondi servono per rafforzare la rete dei servizi pubblici nelle zone svantaggiate di collina e di montagna e, più in generale, per migliorare l’attrattività delle aree rurali in ritardo di sviluppo.

A Novafeltria l’Unione di comuni montani della Valmarecchia ha ottenuto un contributo di oltre 470 mila euro per eseguire lavori di adeguamento funzionale e opere di finitura di una porzione di immobile dove troveranno collocazione vari servizi socio-sanitari, tra cui lo sportello sociale, un ambulatorio infermieristico e quello specialistico, lo sportello Cup e il servizi di assistenza domiciliare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorpresa al ristorante: arrivano gli ospiti di 'Ballando con le Stelle'

  • Spaccata nella boutique, razzia di costosi capi di abbigliamento e borse griffate

  • La gelosia e i maltrattamenti dietro il feroce pestaggio di Sant'Andrea in Besanigo

  • Fratelli separati alla nascita, la sorella scomparsa riappare a Cattolica dopo 50 anni

  • Banda del bancomat in azione, malviventi messi in fuga dai carabinieri

  • Un locale del Borgo San Giuliano premiato tra i migliori 50 ristoranti low cost d'Italia

Torna su
RiminiToday è in caricamento