rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Nuovo arresto per il pusher, per gli inquirenti un giro d'affari da 800 grammi a settimana

L'uomo, già finito in manette, aveva appena finito di scontare i domiciliari ed era stato ammesso alla messa in prova

Nuovo arresto per il "pusher di via Pascoli" che, nella giornata di sabato, è finito nuovamente in manette a pochi giorni dalla fine degli arresti domiciliari e alla conseguente messa in prova. L'uomo, un 54enne, era già finito nei guai lo scorso settembre quando gli inquirenti della squadra giudiziaria della polizia Municipale di Rimini avevano iniziato ad indagare su un traffico di hashish e marijuana che aveva come epicentro la via Pascoli. In quell'occasione erano risaliti al pusher nei confronti del quale era stata eseguita una perquisizione domiciliare che aveva permesso di recuperare 68 grammi di hashish, 4 di marijuana già essicata e pronta alla vendita, oltre a quattro piantine della sostanza stupefacente. Il preseguo dell'inchiesta aveva visto gli investigatori della Municipale concentrarsi sul cellulare del 54enne, titolare di un negozio di alimentari sempre a Rimini, dal quale grazie all'identificazione degli acquirenti era emerso una frenetica attività di spaccio. Secondo gli inquirenti, infatti, lo spacciatore era in grado di vendere tra i 700 e gli 800 grammi tra hashish e marijuana alla settimana. L'inchiesta, coordinata dal pubblico ministero Davide Ercolani, ha portato il Gip Manuel Bianchi ed emettere un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti del 54enne che è stata eseguita nella giornata di sabato. Durante la perquisizione dell'abitazione, anche questa volta gli agenti della Municipale hanno trovato dello stupefacente e in particolare una piantina di marijuana in corso di crescita che gli è valsa un'ulteriore denuncia a piede libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo arresto per il pusher, per gli inquirenti un giro d'affari da 800 grammi a settimana

RiminiToday è in caricamento