rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca Monte Colombo

Nuovo arresto per l'ex sindaco di Monte Colombo, Eugenio Fiorini finisce in carcere

Agli arresti domiciliari, continuava a telefonare a persone al di fuori della propria cerchia familiare

Si sono spalancata martedì mattina le porte del carcere riminese dei 'Casetti' per Eugenio Fiorini, l'ormai ex sindaco di Monte Colombo, già agli arresti domiciliari per abuso d'ufficio e falso ideologico. Fiorini, 56 anni, era stato arrestato lo scorso 2 ottobre in seguito a un'inchiesta della Procura della Repubblica di Rimini per una vicenda scoppiata all'inizio del 2013 quando, secondo quanto ricostruti dai carabinieri, il sindaco era finito indagato anche per abuso d’ufficio in merito a vicende legate a un collaudo e a una casa costruita su un terreno agricolo destinata ai familiari, per alcuni favoritismi a un'associazione di Monte Colombo e per l'assegnazione di una farmacia nel territorio comunale.

Sottoposto agli arresti domiciliari, l'ex primo cittadino avrebbe avuto numerosissimi contatti, circa mille e quasi tutti telefonici, con persone al di fuori della propria cerchia familiare. In particolare, dalle telefonate intercettate dai carabinieri sarebbe emerso che Fiorini chiedeva con insistenza ai suoi interlocutori di fargli avere alcune pratiche del Comune, in particolare quella che riguardava l'assegnazione della farmacia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo arresto per l'ex sindaco di Monte Colombo, Eugenio Fiorini finisce in carcere

RiminiToday è in caricamento