rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

Con il nuovo centro federale Rimini diventa la Dance Valley d'Italia, pronto il progetto allo Stadium

La struttura sportiva funzionerà sia in modalità due arene che nella configurazione attuale per consentire eventi culturali, sportivi, concerti, con una capienza massima di 5 mila spettatori

In occasione del consiglio federale della Fids-Federazione Italiana Danza Sportiva, riunitosi a Rimini in occasione dei campionati mondiali della World DanceSport Federation, è stato presentato il progetto per la realizzazione del Centro Federale della Danza Sportiva che avrà sede al Nuovo Palazzo dello Sport (ex Rds Stadium). Un intervento importante per il territorio, frutto di una proficua collaborazione tra l’amministrazione comunale e la Federazione Italiana Danza Sportiva che ha permesso di accedere ai fondi europei del Pnrr.

Il progetto prevede la conversione del "Rds Stadium" in centro federale Fids attraverso interventi di riqualificazione energetica e funzionale dell’edificio che riguardano l’impianto di climatizzazione, l’installazione di un impianto fotovoltaico di 220,8 kWp, la divisione acustica reversibile in due arene (realizzata con le migliori tecnologie, così da permettere l’attività contemporanea delle due attività) e la riqualificazione delle aree spogliatoi e di smistamento degli atleti.

La struttura sportiva funzionerà sia in modalità due arene che nella configurazione attuale per consentire eventi culturali, sportivi, concerti, con una capienza massima di 5 mila spettatori. La realizzazione dell’intervento prevede l’avvio della procedura di appalto entro dicembre 2022, l’aggiudicazione dell’appalto entro il 31 marzo 2023 e l’inizio dei lavori nel novembre 2023 con conclusione stimata al novembre 2025. 

Al consiglio federale, per la Fids, erano presenti la presidente Laura Lunetta e Maurizio Melucci, mentre per il Comune di Rimini gli assessori Moreno Maresi e Mattia Morolli, nonché la dirigente dei lavori pubblici Chiara Fravisini e il progettista ingegnere Luigi Matrone. Entusiasta la presidente federale che ha creduto fortemente in questo sogno coltivato da anni: “Offrire alla Danza Sportiva uno spazio totalmente dedicato - una casa della Danza - completamente ristrutturato e rispondente alle necessità logistiche e funzionali degli Atleti della Federazione Italiana Danza Sportiva”.

“Si tratta di un centro che ha tutte le carte in regola per fare del territorio riminese una vera e propria Dance Valley, consolidando e rafforzando quel binomio Rimini-ballo che caratterizza da sempre il cuore e la storia della nostra terra - è il commento dell’amministrazione comunale -. L’ottima sinergia con la Fids ci permette oggi di presentare un progetto ambizioso che ha lo scopo di rendere la nostra città il palcoscenico e l’hub di tante attività legate all’universo della danza, richiamando persone da tutto il mondo, tra atleti, appassionati e addetti ai lavori, con importanti ricadute sia sotto il profilo turistico che sulla qualità degli eventi”.

progetto danza 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il nuovo centro federale Rimini diventa la Dance Valley d'Italia, pronto il progetto allo Stadium

RiminiToday è in caricamento