Nuovo dirigente allo Sportello unico per l’Edilizia residenziale e produttiva

Al termine delle selezioni pubbliche il Comune di Rimini ha individuato nell’ingegnere Carlo Mario Piacquadio

Sarà l’ingegnere Carlo Mario Piacquadio, attualmente responsabile del Settore Edilizia e Urbanistica del Comune di Castel Maggiore, il nuovo Dirigente del Settore Sportello unico per l’Edilizia residenziale e produttiva del Comune di Rimini. Un’individuazione raggiunta al termine della selezione prevista dall’avviso pubblico in cui è emerso come l’ing. Piacquadio possieda l’esperienza professionale, le competenze tecniche e le motivazioni necessarie per il proficuo svolgimento dei compiti che gli saranno affidati. “Diamo il benvenuto al nuovo dirigente dello Sportello Edilizia – ha commentato Roberta Frisoni, assessore alla Programmazione e gestione del territorio del Comune di Rimini - che come obiettivo prioritario avrà il compito di lavorare per accrescere l'operatività e funzionalità dello Sportello unico per l’edilizia, secondo quelle che sono le linee programmatiche di mandato. L'individuazione e la nomina del nuovo responsabile del Sue è un tassello fondamentale del lavoro che l'Amministrazione sta portando avanti sull'organizzazione e funzionamento del Sue, lavoro che ha visto in questi mesi un potenziamento degli orari di ricevimento e la messa a punto di un progetto di digitalizzazione ed informatizzazione degli atti e degli archivi.

"E’ un work in progress - prosegue la Frisoni - che dovrà essere completato nei prossimi mesi, ma confidiamo che con l'apporto della nuova figura dirigenziale, con il contributo di tutti i tecnici comunali impegnati quotidianamente in queste attività e con il confronto costruttivo con gli ordini e i fruitori dello Sportello unico per l’edilizia, si possano fare ulteriori importanti passi avanti per migliorarne l'operatività. Al nuovo dirigente, che ha maturato esperienza sia nel campo urbanistico che edilizio, occupandosi anche dei temi della ricostruzione post-sisma in uno dei comuni colpiti dal terremoto del 2012, chiederemo anche di supportare l'Amministrazione nella messa a punto di una maggiore integrazione tra gli aspetti urbanistici ed edilizi. La sua esperienza trasversale potrà così supportare l'Amministrazione nel percorso organizzativo e normativo che la stessa dovrà intraprendere per dare attuazione alla nuova Legge Urbanistica regionale, attualmente in discussione, che pone particolare attenzione all'integrazione tra le varie discipline e, in particolare, ai temi della riqualificazione sismica ed energetica del patrimonio edilizio esistente.”

L’ingegnere Carlo Mario Piacquadio è nato a Castelvetere in Valfortore (BN) il 14 dicembre 1967, e attualmente svolge il compito di responsabile del Settore Edilizia e Urbanistica del Comune di Castel Maggiore in provincia di Bologna. Laureato in Ingegneria civile edile presso l’Università Statale Federico II di Napoli, è iscritto all’Ordine degli Ingegneri dal 1995. Tra gli incarichi precedentemente coperti quello di Dirigente del Settore Lavori Pubblici di Cento; responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Nonantola, responsabile Ufficio di Piano per la redazione del Psc del Comune di Sassuolo. L’ingegnere Carlo Mario Piacquadio sarà assunto con la stipula di un contratto individuale di lavoro di estensione pari alla durata residua del mandato amministrativo attualmente in corso, salvo proroga o rinnovo, per la copertura del posto di dirigente del Settore Sportello unico per l’Edilizia residenziale e produttiva del Comune di Rimini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento