menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo lungomare di Cattolica, le associazioni economiche chiedono un confronto

"Poche le imprese contattate in questi mesi, tante quelle che da settembre attendono notizie"

Sul progetto del nuovo lungomare di Cattolica le associazioni economiche Cna, Confartigianato e Adac di Cattolica chiedono un confronto al sindaco Gennari.

Le associazioni ricordano che il sindaco chiudeva l'incontro del 22 settembre organizzato da Cna Cattolica affermando: "C’è la volontà di trovare una soluzione per tutti garantendo la continuità di tutte le attività addirittura migliorandole, ci confronteremo con le imprese che insistono sul lungomare per condividere il progetto e trovare una soluzione". Un incontro, spiegano, "dove era stata ribadita più volte la necessità e l’importanza di un confronto con le Associazioni e con le imprese. Da allora su un’opera fondamentale per il futuro della città è calato il silenzio. Poche le imprese contattate, tante quelle che da settembre attendono notizie. La stessa situazione in cui si trovano anche le scriventi Associazioni di categoria. Oltre allo studio di fattibilità tecnico-economica, il 25 febbraio è stato presentato il progetto definitivo così come annunciato dal Dirigente responsabile del progetto in occasione della seconda riunione della II Commissione consiliare del 15 febbraio. A distanza di quasi 20 giorni, però, non si hanno notizie sul nuovo Waterfront cattolichino. Questa situazione sta lasciando diverse imprese nell’incertezza, senza informazioni su quello che sarà il proprio futuro alla fine della prossima stagione estiva. E questo avrà, inevitabilmente, una ricaduta anche sugli investimenti".

Proseguono le associazioni: "Le imprese, già messe a dura prova dal Covid, chiedono chiarezza. Ed è per questo che dopo varie nostre sollecitazioni non andate a buon fine, Cna Cattolica, Confartigianato Cattolica e Adac Cattolica (le 3 Associazioni di categoria più rappresentative della città che contano circa 700 imprese) hanno presentato, giovedì, una richiesta di accesso agli atti sul progetto del nuovo lungomare. Troviamo corretto che a pochi mesi di distanza dal bando che darà avvio ai lavori, artigiani e commercianti del lungomare siano aggiornati su come il nuovo progetto cambierà il volto della zona più turistica della città. Abbiamo appreso che a poche ore dalla presentazione della nostra richiesta, dopo un lungo silenzio, alcune imprese sono subito state contattate. Questo per noi è un buon risultato. Chiediamo, a questo punto, che anche le Associazioni vengano contattate quanto prima, per trovare una soluzione che garantisca la continuità delle attività economiche che da decenni investono e danno lavoro nella nostra Città".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Rimini è pronta a sbocciare con ventimila fiori, tra natura e bellezza

Sicurezza

Aceto per le pulizie di casa? Ecco come usarlo

Attualità

Ciclismo, il "Giro di Romagna per Dante Alighieri" fa tappa nel riminese

Salute

Stanchezza primaverile, sintomi e rimedi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Speciale

    In fila alla cassa o sdraiati sul divano?

  • Cronaca

    Un videogame ambientato a Rimini coi personaggi della città

  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento