rotate-mobile
Cronaca

Il nuovo playground promosso dai "pro" dello streetball. Tra i campi all'aperto più innovativi d'Italia

Sul nuovo campo del Parco del Mare la squadra composta da Matteo Mezzalira, Federico Buia, Matteo Grotto e Giulio Rigato ha battuto in finale gli Sdeng Brothers

Successo di partecipanti e di pubblico per la tappa di Rimini del Red Bull Half Court, la quarta tappa italiana del torneo internazionale di basket 3 contro 3 che vede confrontarsi i migliori streetballers del mondo. Domenica 24 luglio il “Moab Court”, il nuovo playground del rinnovato Parco del Mare, ha visto trionfare nel maschile il team Le Bimbe di Giulione e nel femminile le Tigu 3x3. La squadra composta da Matteo Mezzalira, Federico Buia, Matteo Grotto e Giulio Rigato ha battuto in finale per 12-9 gli Sdeng Brothers. In campo femminile Venus Eliana Carbonell, Viviana Lucca e Cecilia Albano hanno sconfitto in finale le Yaya Team con il punteggio di 16-13.

La tappa di Rimini è una delle principali novità di quest’anno. L’ingresso del moderno playground della città romagnola è un tassello dell’imponente progetto di riqualificazione urbana che sta trasformando uno dei lungomari più famosi d’Europa. Il nuovo “Moab Court” all’altezza di piazzale Kennedy va infatti ad arricchire l’offerta di aree dedicate allo sport, al wellness e al benessere che caratterizzano il nuovo Parco del Mare della città. Il playground è frutto di una collaborazione tra pubblico e privato che ha visto lavorare insieme Red Bull, Comune di Rimini e la società Moab.

Dopo le tappe di qualificazione di Roncade, Roma, Ancona e Rimini, l’ultima sarà a Bologna il 28 e 29 luglio. È prevista la partecipazione di 16 team maschili e 8 femminili. Il 30 luglio, poi, sempre nel capoluogo emiliano, è in programma la finale italiana nello spettacolare playground dei Giardini Fava. Chi vince vola a settembre in Egitto: sarà Il Cairo ad ospitare la finale mondiale.

La novità di quest'anno è rappresentata dalla partnership con Fila. Il popolare brand di abbigliamento sarà Official Apparel & Footwear Partner, vestendo arbitri, staff e giocatori durante le tappe italiane. Per la finale di Bologna Fila creerà dei completi da gioco che riprenderanno i colori del playground dei Giardini Fava e lancerà una versione speciale della scarpa da basket Grant Hill 2, anch'essa con i colori del campo da gioco bolognese. Le due squadre italiane (maschile e femminile), che si qualificheranno alla finale mondiale prevista a Il Cairo, avranno il privilegio di indossare questa iconica scarpa insieme ad una tuta personalizzata per l’occasione. Partner organizzativo, anche per quest'anno, è la Fisb.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo playground promosso dai "pro" dello streetball. Tra i campi all'aperto più innovativi d'Italia

RiminiToday è in caricamento