Obbligava l'ex a girare filmini porno amatoriali, condannato dai giudici

L'uomo minacciava la donna di portarle via la figlia, avuta dalla loro relazione, se non avesse fatto sesso con lui almeno 2 volte al mese

Era accusato di violenza sessuale, violenza privata e maltrattamenti in famiglia un 28enne sudamericano condannato dai giudici del Collegio a 7 anni di reclusione, 8 quelli chiesti dal pubblico ministero Davide Ercolani. Il ragazzo, secondo quanto emerso, dopo la fine della sua relazione con una giovane riminese, che al processo si è costituita parte civile seguita dall'avvocato Flavio Moscat, dalla quale aveva avuto una figlia aveva iniziato a ricattare la sua ex. La vicenda era iniziata nel 2013 quando, dopo la separazione, il sudamericano aveva continuato ad obbligare la ragazza a girare video hard e ad avere rapporti sessuali sotto la minaccia di portarle via la bambina. La vittima, in preda alla paura che il 28enne potesse prendere la piccola e portarla nel suo Paese, si era piegata al suo volere.  Il ricatto prevedeva che lei avesse con lui due rapporti sessuali al mese e che continuasse a inviargli dei brevi video di autoerotismo. La vicenda è andata avanti per oltre tre anni finchè la donna non ha avuto il coraggio di presentarsi ai carabinieri portando come prova i messaggi e i video che i due si scambiavano con il cellulare. Il sudamericano, tuttavia, ha sempre sostenuto che la donna fosse consenziente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • "Correte ho ucciso mia moglie", l'assassino confessa il delitto alla polizia di Stato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento