rotate-mobile
Cronaca

Obbligava la compagna a prostituirsi, il ricercato individuato durante i controlli alla stazione

L'uomo doveva scontare una pena definitiva per i maltrattamenti nei confronti della donna e altri reati come lesioni personali e rapina

Sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione in quanto doveva scontare una pena definitiva di 3 anni e 3 mesi in quanto ritenuto colpevole di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione nei confronti della compagna. L'uomo, un romeno, era ricercato dalle forze dell'ordine e durante i servizi di controllo del territorio è stato individuato da una pattuglia delle Volanti nella zona della stazione ferroviaria. Lo straniero era insieme ad altri 6 individui e, il loro atteggiamento, ha insospettito gli agenti che li hanno fermati per identificarli. Al momento degli accertamenti il nome del romeno ha fatto scattare l'allarme nel database delle forze dell'ordine in quanto era un soggetto già noto par maltrattamenti in famiglia in quanto, oltre a picchiare e vessare la donna da tempo costringendola a prostituirsi, aveva al suo attivo altri reati come lesioni personali e rapina. Portato negli uffici di piazzale Bornaccini, al termine degli accertamenti è stato trasferito nel carcere dei "Casetti" per espiare la pena. Nel corso dei controlli, che hanno interessato anche il centro storico e il lungomare di Rimini, sono state identificate in tutto 150 persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Obbligava la compagna a prostituirsi, il ricercato individuato durante i controlli alla stazione

RiminiToday è in caricamento