Cronaca

Oltre 500 persone a Morciano per la Festa dell’Unità Nazionale

La giornata si è chiusa con l’intervento del cavaliere William Saponi che ha salutato gli intervenuti a nome dell’Anac e dell’Arma di Cavalleria

Si è svolta sabato mattina a Morciano di Romagna, alla presenza di oltre 500 persone, la cerimonia di inaugurazione del nuovo Monumento ai Caduti, occasione nella quale si è celebrata anche la festa dell’unità nazionale e la giornata delle forze armate. La cerimonia è iniziata con gli interventi del sindaco Claudio Battazza, del sindaco di Misano Stefano Giannini in rappresentanza della Provincia di Rimini, dell’assessore regionale Emma Petitti e del prefetto di Rimini Peg Strano Materia. Tutti hanno ricordato i caduti delle due guerre mondiali ed in particolare quelli provenienti dal territorio della Valconca.

Dopo lo scoprimento del monumento e la benedizione dello stesso, con l’accompagnamento del corpo bandistico di Gradara si è svolta la cerimonia dell’alzabandiera e di deposizione della corona al suono dell’Inno di Mameli’ e della ‘Leggenda del Piave’. Gli studenti delle scuole medie “Broccoli” hanno dato lettura di alcune commoventi lettere che i soldati dal fronte inviarono ai propri famigliari ed è stato uno dei momenti più toccanti della cerimonia. La giornata si è chiusa con l’intervento del cavaliere  William Saponi che ha salutato gli intervenuti a nome dell’Anac e dell’Arma di Cavalleria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 500 persone a Morciano per la Festa dell’Unità Nazionale

RiminiToday è in caricamento