menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meeting, un bilancio da 8,5 milioni: tutti i numeri dell'edizione 2011

Sono 115 gli incontri proposti dalla XXXII edizione del Meeting per l'amicizia fra i popoli, 26 gli spettacoli, 10 le mostre, 11 le manifestazioni sportive; 332 i relatori che interverranno alla manifestazione

Sono 115 gli incontri proposti dalla XXXII edizione del Meeting per l’amicizia fra i popoli (“E l’esistenza diventa una immensa certezzauell natura che ci spinge a desiderareQ”, Rimini Fiera 21-27 agosto), 26 gli spettacoli, 10 le mostre, 11 le manifestazioni sportive; 332 i relatori che interverranno alla manifestazione. Circa 260.000 presenze alberghiere e un giro d'affari complessivo, tra hotel, appartamenti, ristoranti, merci e trasporti pari a 30 milioni.

 

(Luoghi e spazi occupati)  Gli ampi spazi di Rimini Fiera, opportunamente trasformati e “vestiti a festa” dal lavoro e dalla creatività di migliaia di volontari, ospiteranno le molteplici proposte della manifestazione: sono 170.000 a Rimini Fiera i metri quadrati degli spazi coperti occupati dal Meeting 2011.

 

Fuori dal grande contenitore fieristico verranno proposti, nel centro storico di Rimini, lo spettacolo inaugurale “E’ festa” (in piazza Cavour), la mostra “La sapienza risplende. Madonne d’Abruzzo tra Medioevo e Rinascimento” (al Museo della città, fino all’1 novembre), una liturgia in rito bizantino slavo (nella Chiesa di Sant’Agostino) e sette appuntamenti che rientrano nel cartellone delle manifestazioni sportive: ad esempio, il XVIII Giro dei castelli malatestiani e della Repubblica di San Marino (gran fondo e medio fondo di ciclismo), il 2° Triathlon Sprint del Titano (Multieventi Sport Domus, Serravalle RSM) e il 4° Torneo Meeting di Rugby under 16 (Cesena, Stadio di via Montefiore).

 

(Sale incontri e spettacoli)  A Rimini Fiera sono 10 le sale e gli spazi destinati agli incontri del Meeting 2011: l’Auditorium B7 (che può contenere 10.000 persone), la Sala A3 (5.000 persone), il Salone B7 (4.000 persone), la Sala C1 (1200 persone), la Sala Neri (800 persone), la Sala A3 ridotta (2500 persone), Eni Caffé letterario D5 (600 persone), le sale Mimosa e Tiglio (da 200 persone ciascuna), lo spazio “Caffé con…” B5 (500 persone).

Agli spettacoli sono riservati  l’Arena D3 (da 3.000 posti) e il Teatro Frecciarossa D2 (400 posti). Spettacoli verranno offerti gratuitamente anche nell’ Area piscine Ovest Edison (in seconda serata) e nello spazio “Back Music”.

 

(Volontari)  Sono 3.270 le persone che, durante la settimana del Meeting 2011, impegneranno gratuitamente energie, competenze ed anche ferie per consentire lo svolgimento della manifestazione e garantirle quel particolare clima che la caratterizza. Provengono da ogni parte d’Italia e anche dall’estero (circa 200):  Egitto, Russia, Gran Bretagna, Brasile, Camerun, Canada, Cile, Costarica, Francia, Kosovo, Lituania, Messico, Nigeria, Spagna, Stati Uniti, Svizzera, Ucraina e da altri paesi.

 

Il lavoro dei volontari è articolato in 15 Dipartimenti; quelli numericamente più consistenti sono il dipartimento Ristorazione (692 volontari) e il dipartimento Servizi generali (702 volontari).

 

Per completare il quadro dei volontari, bisogna ricordare e aggiungere le altre 800 persone (in maggioranza universitari) che, durante il “pre-Meeting” (dall’ 11 al 20 agosto), hanno lavorato gratuitamente per l’allestimento della Fiera.

 

(Bilancio e sponsor)  Il bilancio preventivo del Meeting 2011 è di 8 milioni 475mila euro. Le voci del bilancio di previsione relative alle entrate indicano, in ordine decrescente: sponsorizzazioni da parte di aziende, introiti dalla ristorazione, attività commerciali e biglietti delle manifestazioni a pagamento, contributi dei volontari alle spese sostenute dal Meeting per vitto e alloggio.

 

Sono quattro i Main Partners del Meeting 2010 (Enel, Finmeccanica, Intesa San Paolo, Wind), tre gli Institutional Partners, 14 gli Official Partners. Nel complesso, sono oltre 200 le Aziende e gli Enti che, a vario titolo, partecipano alla manifestazione e sostengono il XXXII Meeting.

 

(Ristorazione)  Sono 21.000 i metri quadrati occupati dalle varie proposte di ristorazione del Meeting (spazio cucine compreso).Valorizzano le tradizioni gastronomiche di qualità delle varie regioni italiane e insieme tengono conto delle esigenze economiche delle famiglie. A un’articolata linea “Fast food” si aggiungono, quindi, le diverse proposte dei ristoranti tipici:  romagnolo, toscano (“La navicella del mio ingegno”), veneto, abruzzese (“Luntane cchiù luntane”), senza dimenticare “La Graticula” che ha come protagonista la carne italiana (in particolare del vitellone bianco appenninico).

 

Agli spazi della Ristorazione Meeting vanno aggiunti quelli dei due Self-service operanti in Fiera:  i 700 mq. di “Le Palme” e gli 800 mq. del Self-service collocato nel padiglione C6.

Nel complesso, è assicurato un potenziale di 25.000 pasti al giorno, durante la settimana della manifestazione.

 

(Parcheggi e navette)   Negli spazi esterni di Rimini Fiera, parcheggio gratuito per i visitatori del Meeting: oltre 9.000 posti auto disponibili.

Tre linee della Tram Servizi, collegheranno il Meeting con Piazza Marvelli (ex piazza Tripoli), con Viserba (Stazione FS) e con l’Aeroporto Fellini. Presso la Biglietteria del Meeting si possono acquistare biglietti giornalieri o per più giorni.

 

(Treni al Meeting)  15 treni al giorno, per tutta la settimana della manifestazione, si fermeranno alla stazione di Rimini Fiera, all’interno del quartiere fieristico. Gli orari sul sito di Trenitalia e su www.meetingrimini.org.

Quest’anno un treno speciale, organizzato dalle Ferrovie Adriatico Sangritane, arriverà ogni giorno dall’Abruzzo, da Vasto, dove farà ritorno ogni sera.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento