Omaggio agli sminatori che bonificarono Rimini dopo il passaggio del fronte

Nell'ambito dei festeggiamenti per la Festa della Repubblica cerimonia il 2 giugno al Parco Briolini di San Giuliano

Avrà inizio alle ore 17 di venerdì 2 giugno in occasione “Festa della Repubblica Italiana” l’omaggio di chi perse la vita bonificando il territorio riminese dalle mine che la guerra aveva lasciato. Furono 8 su 23, infatti, gli sminatori del gruppo riminese che pagarono con la vita l’adempimento di quel gravoso compito di bonifica dei tanti campi lasciati minati dopo il passaggio del fronte, ma che portò alla rimozione nel solo territorio riminese di oltre 100.000 ordigni.

Un omaggio doveroso a Luigi Delucca, Primo Trudu, Aristide Gaiardi, Sergio Casadei, Dante Della Vittoria, Luigi Lattuada, Antonio Sartini, Giuseppe Venturi, a cui è invitata la cittadinanza, promosso dal Circolo ricreativo operaio, dall’associazione Casa Colonica, dal gruppo Civivo di San Giuliano mare – deviatore Marecchia col Patrocinio del Comune di Rimini, che vedrà la posa di una corona a ricordo delle vittime attorno al cippo posto nel Parco Briolini di San Giuliano mare. Un ringraziamento particolare a Giovanni Pagliarani per aver restaurato con la sua capacità la targa posta a ricordo delle vittime “perché fossero cancellati gli orrori della guerra bonificando piane e monti dall’insidie della guerra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento