menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regolamento di conti tra cinesi finito in sangue: arrestato un 31enne

E' accusato di aver ucciso il 23 luglio del 2009 a San Giuseppe Vesuviano, nel napoletano, un connazionale con sette coltellate. Un cinese di 31 anni è stato arrestato dagli agenti dell'Ufficio Immigrazione della Questura di Rimini

E' accusato di aver ucciso il 23 luglio del 2009 a San Giuseppe Vesuviano, nel napoletano, un connazionale con sette coltellate. Un cinese di 31 anni, Jantang Lin, è stato arrestato dagli agenti dell'Ufficio Immigrazione della Questura di Rimini con l'accusa di omicidio volontario. All'origine del sanguinoso episodio ci sarebbe un regolamento di conti tra bande cinesi residenti in provincia di Prato, dovuto ad una violenta lite che si verificò il primo dicembre del 2008 in un bar.

Uno scontro piuttosto violento, nella quale il 31enne ne uscì con lievi ferite. Qualcuno informò al cinese dove si era rifugiato l'aggressore, 41 anni. E' seguita così una spedizione punitiva, all'esterno di un ristorante di San Giuseppe Vesuviano, al termine della quale ne è uscito ucciso il 41enne. Il 31enne, dopo il delitto, si è rifugiato in Romagna, dove ha cominciato a lavorare come collaboratore domestico.

A tradire l'extracomunitario sono state le impronte digitali, emerse dai controlli effettuati dall'ufficio immigrazione di Rimini dove l'uomo si era rivolto per fare domanda di emersione come collaboratore domestico. Gli accertamenti hanno consentito di appurare che il 31enne aveva commesso l'omicidio sotto un'altra identità.

L'uomo in precedenza si faceva chiamare Zhen Lin e che da gennaio era colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dalla procura di Nola (Napoli) per il delitto di 4 anni fa. Sono in corso le indagini per chiarire se l'individuo lavorasse come collaboratore domestico o fosse solo un escamotage per aver il permesso di soggiorno. L'uomo che ha offerto ospitalità all'arrestato risulta regolare in Italia e vive da diversi anni a Rimini dove gestisce un'attività.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento