Ondata di calore e alte concentrazioni di ozono, l'allarme di Arpae

Giovedì e venerdì i picchi più alti, da sabato le temperature dovrebbero essere in discesa

È ancora in atto l’ondata di calore che dal 26 giugno sta interessando tutto il territorio emiliano-romagnolo e, in generale, il bacino padano. Le condizioni meteorologiche favoriscono l’innalzamento dei valori dell’ozono in atmosfera, facendo registrare superamenti della soglia di informazione (media oraria 180 µg/m3) in 9 stazioni sulle 33 della rete regionale (il 26 giugno) e in 22 stazioni il 27 giugno. Le tendenze per venerdì 28, e in maggior misura per sabato 29, mostrano per quanto riguarda gli aspetti meteorologici una leggera flessione delle temperature. Tuttavia il campo di pressione è ancora di tipo anticiclonico: per questo motivo le concentrazioni di ozono subiranno una diminuzione, ma non particolarmente significativa.

Secondo Arpae i valori più alti registrati in regione si sono attestati, in entrambi i giorni, entro la cosiddetta “soglia di informazione” (valori compresi tra i 180 e 240 µg/m3), facendo però registrare, in alcuni casi, concentrazioni prossime alla “soglia di allarme” dei 240 µg/m3. I livelli più alti si sono registrati giovedì 27 giugno in provincia di Piacenza (236 µg/m3 nella stazione Parco Montecucco, 230 stazione Besenzone), Parma (224 e 204 µg/m3 rispettivamente nelle stazioni Colorno-Saragat e Cittadella), Reggio Emilia (221 alla stazione San Rocco-Guastalla), Modena (228 stazione Carpi-Remesina e 214 stazione Mirandola-Gavello), Bologna (226 stazione via Chiarini, 204 stazione Giardini Margherita), Ferrara (225 stazione Jolanda di Savoia-Gherardi), Ravenna (216 stazione Cervia-Delta Cervia) e Rimini (188 stazione Marecchia).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La tendenza per venerdì 28 giugno non dovrebbe evidenziare sensibili variazioni rispetto ai giorni precedenti; per sabato 29, a causa di una infiltrazione di masse di aria fresca da nord-est, che porterà a una diminuzione delle temperature, i valori di ozono dovrebbero subire una lieve flessione rispetto ai giorni precedenti. Proseguirà anche oggi, venerdì 28 giugno, la situazione di disagio bioclimatico elevato in tutti i capoluoghi di provincia, ad eccezione di Forlì-Cesena, e nelle aree di pianura dei comuni delle province emiliane. Le temperature massime - in leggera flessione rispetto a giovedì - avranno valori attorno ai 30°C nei settori costieri e ai 33/36°C nell´entroterra. Le previsioni per sabato 29 giugno segnano una diminuzione delle temperature, con valori minimi tra 24/26°C, valori massimi tra 29/30°C sulla costa e 34/35°C nell’entroterra. È prevista la diminuzione del disagio bioclimatico nella gran parte del territorio regionale, ad eccezione delle aree urbane delle province emiliane e dell’area della pianura piacentina, dove si conferma un disagio bioclimatico elevato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento