Operai al lavoro in viale Ceccarini: riqualificazione del manto stradale

La sede stradale sconnessa dalle radici dei pini è stata più volte la causa di brutti ruzzoloni

In questi giorni viale Ceccarini è interessato da un intervento volto a ripristinare la pavimentazione divenuta sconnessa a causa delle radici dei pini, così da ridurre i dossi e gli avvallamenti e rendere sicura la passeggiata. I lavori di sistemazione in alcuni casi richiedono l’asportazione di porzioni di radici che non compromettono la salute delle piante in quanto si tratta di radici superficiali e non di sostegno primario, quindi non vanno ad incidere ovviamente nemmeno sulla stabilità degli alberi stessi. Si tratta di un intervento che è stato effettuato più volte in passato – ricordiamo che i pini di viale Ceccarini hanno ormai più di cento anni – e viene periodicamente ripetuto a scopo di tutela e conservazione delle alberature. Queste operazioni seguono un protocollo che deriva da uno studio predisposto da GEAT sugli apparati radicali e sono seguite direttamente dal personale tecnico con la supervisione di un agronomo. In generale, gli eventuali abbattimenti previsti vengono fatti esclusivamente per garantire l’incolumità delle persone quando gli alberi perdono stabilità.

A questo proposito, in conseguenza dell’eccezionale evento atmosferico del 22 ottobre scorso, con il forte vento che si è abbattuto sulla costa, è stata intensificata l’ordinaria attività di monitoraggio, che ha rilevato che tre delle piante in viale Ceccarini che già venivano tenute sotto controllo, presentano serie criticità e un cambio di stato repentino indicato dall’aumento evidente dell’inclinazione. In presenza dunque di una situazione potenzialmente pericolosa si procederà immediatamente con la messa in sicurezza dei pini per poi valutare tempi e modalità dell’eventuale abbattimento e sostituzione.

La stessa circostanza si è presentata nei giorni scorsi in Piazzale Vittorio Veneto dove si è deciso per problemi di stabilità precaria, di sostituire il patrimonio di alberature con altri pini. L’intero piazzale, già valorizzato dalla ristrutturazione della stazione ad opera di Ferrovie dello Stato, sarà oggetto nelle prossime settimane di un intervento di riqualificazione che vedrà la piantumazione di diverse specie arboree, tra cui appunto anche nuovi pini, la sistemazione dei marciapiedi ed un restyling complessivo dell’area.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • "Armato di pistola in piazza Ferrari", Pecci lancia l'allarme sulla sicurezza

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento