Telefonino e guida non vanno d'accordo, "Pronto Raffaella" inchioda 33 automobilisti

"Pronto Raffaella": è questo il curioso nome dell'operazione svolta dagli agenti della PolStrada di Rimini, Riccione e Novafeltria, impegnati martedì mattina con sette pattuglie in controlli finalizzati a contrastare l'uso dei telefonini durante la guida

“Pronto Raffaella”: è questo il curioso nome dell'operazione svolta dagli agenti della PolStrada di Rimini, Riccione e Novafeltria, impegnati martedì mattina con sette pattuglie in controlli finalizzati a contrastare l'uso dei telefonini durante la guida. Complessivamente sono state elevate 76 contravvenzioni, 33 per l'uso del cellulare. Inoltre sono stati decurtati 165 punti. La violazione dell'articolo 173 del codice della strada viene punti con una sanzione di 160 euro.

Inoltre vengono tolti dalla patente cinque punti. Il dirigente Angelo Frugieri, che ha coordinato i controlli, sottolinea che l'uso del cellulare “è un comportamento radicato e molto pericoloso, soprattutto per quelli che addirittura scrivono messaggi durante la guida. La polizia stradale con questi servizi specifici vuole arginare quella che e’ una grave violazione alle norme di comportamento, che distrae il guidatore ed in molti casi e’ causa di incidenti stradali anche gravi”.

“Una cattiva abitudine che va combattuta – chiosa il dirigente -. Un auricolare costa 10 euro (il piu’ delle volte fornito direttamente con l’acquisto del telefono cellulare) a fronte di una multa di 160 euro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

Torna su
RiminiToday è in caricamento