Ordinanza anti Covid-19, durante il lock down 2mila multe nella provincia

Anche quelli che sono stati denunciati penalmente risolveranno la cosa pagando l'ammenda prevista

Con la fine del lockdown è il momento di fare i conti sulla bravura dei riminesi nel rispettare le regole durante la fase più acuta dell'epidemia di Coronavirus. Quei lunghi giorni che, dall'8 marzo, hanno imposto a tutti di rimanere in casa e di non uscire se non per le necessità più urgenti sono stati scanditi da tanti articoli dove le forze dell'ordine facevano il bilancio di quanti venivano pizzicati in strada ognuno con una scusa più assurda dell'altra. Terminato il periodo dell'emergenza, il bilancio stlato dalla Prefettura di Rimini vede 72457 persone controllate dai posti di blocco della varie forze dell'ordine e, di queste, 1997 sanzionate per essersi inventate scuse assurde per essere uscite di casa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le infrazioni, come stabilito dal Dpcm del 26 marzo, vanno da 400 a 3.000 euro, aumentate fino ad un terzo se si è utilizzato un veicolo, bicicletta compresa. Vanno pagata entro 60 giorni dalla data del verbale di contestazione. Ordinariamente, viene applicato sempre il minimo. La multa è scontata del 30% se pagata entro 30 giorni, scendendo dunque a 280 euro camminando a piedi o a 373,33 stando su un veicolo. I termini detti sopra sono stati però dilazionati dal decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020, il quale sospende i termini dei procedimenti amministrativi, inclusi quelli sulle multe anti-virus. Il periodo di sospensione decorre dal 23 febbraio 2020 e termina il 15 maggio 2020 (al netto di ulteriori disposizioni). Per farla breve, senza dilungarci in spiegazioni tecniche, si verifica che: il termine reale per il pagamento pieno di queste multe (60 giorni) decorre dal 16 maggio: significa che c’è tempo per pagare la multa piena (ad esempio quella da 400 euro) fino 14 luglio; il pagamento scontato del 30% si applica alle infrazioni contestate o notificate a partire dal 16 febbraio 2020, con scadenza il 31 maggio 2020: il termine ultimo per pagare la multa scontata del 30% é dunque e comunque il 31 maggio. Per le multe fatte tra il 26 marzo e il 15 maggio (dopo tornerebbero a valere i termini ordinari), il termine dilazionato per la presentazione dei ricorsi, decorrente dal 16 maggio, scadrà il 14 giugno.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento