rotate-mobile
Cronaca Pennabilli

L'ordinanza sulla benedizione delle aule fa discutere, la Cisl: "La scuola è laica, intervenga il Prefetto"

Sull'ordinanza del sindaco di Pennabilli interviene la Cisl: "La Cisl chiede al Prefetto di annullare l’ordinanza di un sindaco che anziché tutelare tutti gli studenti usa la norma per imporre"

L’ordinanza del sindaco di Pennabilli, che chiede alla preside di far benedire le aule per la Pasqua, non ha trovato il favore della Cisl. Ora è il sindacato a prendere le difese della dirigente scolastica. Continuando ad alimentare il dibattito, dopo la decisione del primo cittadino. Secondo la Cisl “bene ha fatto la dirigente dell’IC P.Olivieri di Pennabilli a rifiutare la benedizione pasquale durante l’orario di attività didattica. Non si difendono i valori del Cattolicesimo, come erroneamente ha inteso fare il sindaco con l’ordinanza, imponendo il rito religioso a colpi di norma”.

La Cisl Scuola Romagna con queste parole intende sottolineare la “laicità della scuola che non significa rifiuto dei valori religiosi ma significa rispetto di tutte le culture e di tutte le religioni soprattutto in una scuola che fa dell’accoglienza e dell’intercultura il proprio caposaldo. È proprio facendo questo, come dice il vescovo della diocesi di San Marino e del Montefeltro, “nelle modalità convenute con il dirigente scolastico” che si salvaguardano quei valori del cattolicesimo che erroneamente il sindaco ha imposto”.

La Cisl Scuola Romagna esprime piena solidarietà alla dirigente e dichiara la propria disponibilità a tutelarla in ogni modo e in tutte le sedi. “La Cisl Scuola Romagna dunque chiede in primis al Prefetto di annullare l’ordinanza di un sindaco che anziché tutelare tutti gli studenti usa la norma per imporre, ignorando la delicatezza del tema, un rito che la dirigente non aveva rifiutato ma chiesto di posporre in orario extra scolastico”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ordinanza sulla benedizione delle aule fa discutere, la Cisl: "La scuola è laica, intervenga il Prefetto"

RiminiToday è in caricamento