Organico insufficiente al Tribunale di Rimini, Arlotti scriva al Csm

Il deputato Pd riminese sostiene la richiesta di nuove risorse avanzata dal presidente del Tribunale Rossella Talia

“E' evidente come non si possa sostenere la necessità di una lotta efficace alla criminalità sul territorio e al contempo non adeguare l'organico del tribunale di Rimini, deputato a tale compito”. Per questo il deputato Pd riminese, dopo avere presentato specifiche interrogazioni al ministero della Giustizia, ha scritto già nei giorni scorsi al vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, per approfondire il tema e sostenere la richiesta di organico avanzata dal presidente del tribunale Rossella Talia.

“La particolare complessità di lavoro del Tribunale di Rimini è oggetto da oltre un decennio di costante denuncia di un organico gravemente sottodimensionato – ricorda Arlotti nella lettera -. Gli stessi ispettori del Ministero della Giustizia hanno confermato l'inadeguatezza della pianta organica dei magistrati riminesi viste le dimensioni, il numero di imprese operanti nel circondario, il carico complessivo di lavoro e il bacino di utenza”.

I dati dei dibattimenti, dei procedimenti e delle sentenze mostrano come il tribunale di Rimini sia ai primi posti del distretto per domanda di giustizia civile e penale. “Occorre ricordare le peculiarità del territorio di Rimini, in cui alla popolazione residente si devono sommare le numerose presenze turistiche (circa al 16 milioni l'anno) – continua il deputato -. E non va dimenticato il lavoro di contrasto alle infiltrazioni della criminalità organizzata di matrice mafiosa nel tessuto economico del territorio riminese, con le recenti indagini confluite nelle operazioni “Mirror” e “Vulcano””.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arlotti chiede quindi di rivedere e aumentare l'attuale proposta di revisione della pianta organica elaborata dal Comitato paritetico tra Csm e ministero della Giustizia, evidenziando come per far fronte all'ingente lavoro il tribunale di Rimini stia operando a organico magistratuale pieno, con un numero di udienze raddoppiato alla settimana, e un elevato numero di sentenze collegiali relative in molti casi a fattispecie di elevata complessità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento