menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Otto contro uno, pestano e minacciano un compagno a scuola: lesionato anche un rene

Nuovo, gravissimo, episodio di bullismo in una scuola della provincia di Rimini. Otto ragazzini, di cui cinque minorenni all'epoca dei fatti, avevano preso di mira una povera vittima con botte, minacce, vessazioni.

Nuovo, gravissimo, episodio di bullismo in una scuola della provincia di Rimini. Otto ragazzini, di cui cinque minorenni all’epoca dei fatti, avevano preso di mira una povera vittima con botte, minacce, vessazioni. In un caso, a furia di pestarlo, gli avevano anche lesionato un rene. Gli accusati, difesi da un avvocato, però si difendono e sostengono di non aver fatto nulla di male in quanto, secondo le loro parole, sarebbe stato solamente un gioco.

Non si sono di certo sforzati per avere la meglio: in otto contro uno, non era poi così difficile. “Figlio di p…, ti ammazzo, non sei nessuno” e giù botte fino, addirittura, a lesionare un rene tanto che era stato richiesto anche l’intervento del pronto soccorso. Lo avevano umiliato e vessato talmente tanto che la povera vittima, al termine delle lezioni, rimaneva in classe anche per decine di minuti per assicurarsi che i bulli se ne fossero andati a casa. A quel punto usciva, terrorizzato, e si avviava verso la propria abitazione.

La situazione è durata per diversi mesi fino a che, esasperato, non ha deciso di raccontare tutto prima ai genitori e poi alla Polizia, dove ha sporto denuncia contro gli otto bulli. Tutti sono stati ascoltati e denunciati per il reato di stalking e lesioni: ma loro, difesi da un avvocato, respingono le accuse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento