Overdose da Lsd, pusher minorenne finisce in carcere

L'assuntore trovato a vagare a torso nudo nel cuore della notte in preda a un delirio indotto dall'allucinogeno

Ha rischiato grosso un 18enne riminese finito in coma dopo aver assunto Lsd con gli amici mentre il pusher minorenne, che gli aveva venduto il francobollo impregnato della sostanza allucinogena, è finito in carcere. Il ragazzino era stato notato nel cuore della notte tra sabato e domenica mentre vagava a torso nudo, pronunciando frasi sconnesse, lungo via Sinistra del porto. A dare l'allarme è stato un passante che, verso le 4.30, si è imbattuto nel giovane e ha chiesto aiuto al 118. Sul posto è intervenuta sia un'ambulanza che una Volante della polizia di Stato e, ai primi soccorritori, le condizioni sono apparse subito molto serie. La corsa a sirene spiegate al pronto soccorso ha salvato il 18enne coi medici che gli hanno diagnosticato un'overdose da Lsd mettendo in atto le pratiche per annullare l'effetto dell'allucinogeno. Nel frattempo il personale della polizia di Stato si è prodigato per identificare il giovane e avvertire i genitori i quali, a loro volta, sono corsi in ospedale al capezzale del figlio.

Accertata la diagnosi, gli inquirenti della Mobile hanno proceduto per ricostruire la serata del ragazzino e scoprire dove si era procurato l'acido. E' stato lo stesso 18enne, una volta ripresosi, a raccontare agli investigatori di aver trascorso la serata con altri amici in un'abitazione molto lontano da dove è stato soccorso dal 118. Il padrone di casa, un 17enne, aveva approfittato dell'assenza dei genitori per dare un festino e, oltre al 18enne, era presente anche un 19enne con della marijuana mentre Lsd era stato acquistato dal minorenne. Lo stupefacente sintetico ha letteralmente mandato fuori di testa il ragazzino tanto che, in preda agli effetti dell'allucinogeno e senza rendersi conto di quello che stava facendo, ha lasciato l'appartamento e gli amici per avventurarsi in strada per poi percorrere diversi chilometri in quelle condizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli inquirenti della Mobile hanno così bussato alla porta del 17enne che, messo alle strette, non ha potuto far altro che confermare la vicenda. L'abitazione è stata perquisita e, nelle disponibilità del minorenne, sono spuntati 68 francobolli intrisi di Lsd che gli sono valse le manette. Trasferito nel carcere minorile di Bologna, il ragazzino dovrà spiegare al giudice come si sia procurato lo stupefacente. Il 19enne, invece, è stato denunciato a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Un locale del Riminese tra i migliori bar d'Italia premiati dal Gambero Rosso

  • Ammazza la moglie a martellate e poi si costituisce

  • Bimbo muore a nove anni, il sindaco: "Abbiamo perso tutti un pezzo di cuore, ci sarà il lutto cittadino"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento