Entra nel bagno di un bar e non esce più: stroncata da un overdose di eroina

La vittima non è stata ancora identificata, poichè sprovvista di documenti. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile, intervenuti sul posto per i rilievi di legge

Si è presentata in un bar, chiedendo la disponibilità del bagno. Trascorse decine e decine di minuti, la proprietaria preoccupata ha bussato alla porta, senza risposta. A quel punto ha aperto, dovendo fare i conti con una tragica realtà. Una quarantenne è morta per overdose di sostanze stupefacenti. L'episodio è avvenuto venerdì pomeriggio al Nasdaq Cafè di via Euterpe a Rimini. La vittima è Elisabetta Leo, una 27enne, nota alle forze dell'ordine per la sua tossicodipendenza. Lascia una bambina di due anni. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile, intervenuti sul posto per i rilievi di legge.

Il dramma si è consumato intorno alle 16.30. La quarantenne è entrata nel bar, chiedendo la possibilità di entrare nel bagno. Trascorsi i minuti, alcuni clienti, trovando la porta del bagno chiusa a chiave e non ricevendo risposta dalla donna all'interno, hanno avvisato la titolare. Temendo il peggio ha deciso di entrare, trovando la donna riversa sul wc con una siringa iniettata.

Immediatamente è stato dato l'allarme al 118: sul posto sono intervenuti i sanitari con un'ambulanza e l'auto col medico a bordo, che hanno rianimato a lungo la paziente. Ma per quest'ultima non c'è stato nulla da fare. Sul caso indagano gli agenti della Squadra Mobile, al lavoro per identificare il corpo e chiarire dove è stata acquistata la dose letale. Il cadavere è stato rimosso solo in seguito, dopo gli accertamenti svolti dal magistrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella tarda serata di venerdì sono arrivati i primi riscontri sull'identificazione della vittima, riconosciuta grazie alle impronte digitali, che hanno permesso di accertare la sua identità. Sono in corso ulteriori indagini per scoprire se, la giovane, fosse arrivata nel bar di via Euterpe in compagnia di qualcuno e, il magistrato di turno, ha disposto l'autopsia sul corpo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento