rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca Montefiore Conca

Il paese trasformato in una piccola Betlemme, in 170 figuranti per realizzare il presepe vivente

Grande l'affluenza di pubblico, con 2.500 ingressi che premiano il lavoro svolto dal comitato organizzatore

Una tradizione che si rinnova e che torna ad essere simbolo di unità e aggregazione per un intero paese e la sua popolazione, oltre che un forte richiamo per il pubblico. Grande successo per il Presepe Vivente di Montefiore Conca, andato in scena durante il periodo delle festività natalizie nella cornice del borgo della Valconca, il 26 dicembre, il 30 dicembre e il 1° gennaio. Dopo due anni di stop dovuti alla pandemia il Comitato Cittadino, con il patrocinio dell'amministrazione comunale e il supporto della Pro loco, ha deciso di riportare in auge il classico allestimento che è da sempre uno degli eventi più amati di Montefiore, trasformando il centro storico in una piccola Betlemme: un teatro all'aria aperta nel quale vivere un'esperienza immersiva e unica nel suo genere.

Sono stati 170 i figuranti che hanno preso parte alla rappresentazione - tra pastori, legionari romani, artigiani, bottegai e le altre figure classiche della Natività - dando così vita a 36 quadri diversi. Grande l'affluenza di pubblico, con 2.500 ingressi che premiano il lavoro svolto dal comitato organizzatore. "Possiamo senza dubbio dirci soddisfatti di questo grande ritorno del Presepe Vivente - dichiara il sindaco, Filippo Sica -. Al di là del numero di ingressi, che comunque ha segnato un piccolo record rispetto alle rappresentazioni più recenti, l'elemento su cui vogliamo porre l'attenzione è la forte risposta arrivata dalla nostra comunità, che ha partecipato in maniera attiva e con grande entusiasmo all'allestimento. Un ringrazio sentito a tutti i figuranti che hanno prestato il loro volto e il loro impegno per ridare vita a questa tradizione e al Comitato Cittadino per l'attività di coordinamento e organizzazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il paese trasformato in una piccola Betlemme, in 170 figuranti per realizzare il presepe vivente

RiminiToday è in caricamento