Paga prostituta in anticipo e lei si rifiuta di fare sesso, cliente chiama i carabinieri

La piccante situazione ha visto intervenire i militari dell'Arma dopo che la vittima è rimasta a bocca asciutta

Nella sua mente si era già immaginato una notte bollente con una delle tante e avvenenti lucciole che popolano le strade riminesi del sesso a pagamento ma, alla fine, si è solo trovato il portafoglio alleggerito. Boccacesca situazione quella che, nella notte tra sabato e domenica, i carabinieri si sono trovati a dover dirimere quando al centralino è arrivata la telefonata di un uomo che sosteneva di essere stato appena derubato. La pattuglia si è precipitata a Bellaria, all'indirizzo fornito, e i contorni si sono iniziati a chiarire. La vittima, un turista, ha spiegato di essere stato truffato in quanto aveva abbordato una "bella di notte" e dopo essersi accordati sulla prestazione la lucciola aveva preteso in anticipo i soldi. Il cliente aveva pagato senza battere ciglio per poi seguirla nella sua alcova per consumare il rapporto ma, a questo punto, qualcosa è andato storto. La ragazza, infatti, avrebbe sbattuto la porta in faccia all'uomo e di fare sesso proprio non se ne è più parlato. Dopo aver citofonato invano, e constatato che il cellulare della lucciola era staccato, l'aspirante amatore non ha potuto far altro che chiamare le forze dell'ordine. Anche i carabinieri, a parte consolare l'uomo, hanno potuto fare ben poco e l'unico consiglio è stato quello di presentarsi in caserma per sporgere denuncia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta all'alba, si toglie la vita nel parcheggio del centro commerciale

  • Pronto a nascere il maxi outlet con un investimento da 150 milioni di euro

  • Stroncato da un malore durante la partita di calcetto muore a 28 anni

  • Clan emergente voleva prendersi Rimini con una guerra di camorra: segno distintivo, le mani frantumate col martello

  • Il Cocoricò riapre le porte con un nuovo gestore: "Inaugureremo a Pasqua e ci saranno grandi eventi"

  • Amazon a Santarcangelo, il colosso dell'e-commerce ha aperto i battenti

Torna su
RiminiToday è in caricamento