rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Cronaca

Al Palacongressi la Conferenza Nazionale Animatori, attesi quasi 4 mila partecipanti

La 46esima Conferenza Nazionale Animatori si aprirà nel pomeriggio del 9 dicembre con una prima sessione

“Mi ami tu?”. Sarà questo il tema che, da venerdì 9 a domenica 11 dicembre 2022, ispirerà la 46esima Conferenza Nazionale Animatori del Rinnovamento nello Spirito Santo, con cui si chiude lo speciale Giubileo d’Oro e il quadriennio di servizio pastorale 2019-2022. Dopo anni pesantemente segnati dalla pandemia si torna, finalmente, in presenza al Palacongressi di Rimini, luogo “storico” per l’annuale appuntamento promosso dal Movimento che, fin dalle origini, ne ospita i raduni fraterni. Sono già più di mille i Cenacoli, Gruppi e Comunità da cui provengono i 3.850 partecipanti che hanno già deciso di partecipare al tradizionale evento che, da sempre, scandisce la vita del RnS, secondo i quattro imprescindibili “pilastri” ribaditi anche dal Santo Padre: la grazia del battesimo nello Spirito diffusa a tutti; un’evangelizzazione carismatica fondata sulla parola di Dio; l’ecumenismo spirituale come grazia di riconciliazione per l’unità dei cristiani; il servizio ai poveri nelle singole realtà locali.

In questo particolare contesto, previa autorizzazione della Penitenzieria Apostolica, sabato 10 dicembre troverà il suo epilogo comunitario ed ecclesiale la chiusura dell’Anno giubilare, con una speciale Concelebrazione Eucaristica presieduta da S. E. Mons. Giuseppe Baturi, Segretario Generale della Cei e Arcivescovo di Cagliari. Il Giubileo d’Oro del Rinnovamento in Italia, lo ricordiamo, venne inaugurato il 26 novembre 2021 a Roma, presso la Basilica Papale di Santa Maria Maggiore.

La 46esima Conferenza Nazionale Animatori si aprirà nel pomeriggio del 9 dicembre con una prima sessione che prevede una presentazione a cura di Mario Landi, Coordinatore nazionale del RnS, e una Relazione d’apertura sul tema: «Mi ami tu?» (Gv 21, 16), tenuta da S. E. Mons. Francesco Lambiasi, Amministratore apostolico della Diocesi di Rimini. Quindi, la Mistagogia del “fuoco d’amore” e il Roveto Ardente di adorazione guidato da
don Michele Leone, Consigliere Spirituale nazionale del RnS.

Nella sessione mattutina del 10 dicembre è in programma la Sintesi del cammino quadriennale 2019 – 2022 sul tema «Noi ti rendiamo grazie, o Dio... raccontiamo le tue meraviglie» (Sal 75, 2), che avrà come Relatori: Salvatore Martinez, Presidente nazionale del RnS, Mario Landi e Amabile Guzzo, Direttore nazionale del RnS. Seguiranno le testimonianze nell’anno del Giubileo d’Oro. Nel pomeriggio, la presentazione del Documento «Mi ami tu?» (Gv 21, 16), in preparazione dei rinnovi degli Organismi pastorali di servizio per il Quadriennio 2023 – 2026. Relazionano i membri del CNS: Carmela Romano, Rosario Sollazzo e Marcella Reni. Dopo la condivisione assembleare, sono previsti l’intervento e la Celebrazione Eucaristica di chiusura del Giubileo d’Oro del Rinnovamento in Italia presieduta dal Segretario Generale della Cei.

Domenica 11 dicembre, la tre giorni terminerà con la presentazione del Calendario 2023,a cura di Amabile Guzzo, e con la Relazione conclusiva e di fine mandato di Salvatoere Martinez, dal titolo: «Mi vuoi bene?... Pasci le mie pecore» (cf Gv 21, 17), tenuta come di consueto da Salvatore Martinez. Dopo la realizzazione del consueto “Patto d’Amore per il RnS”, la Santa Messa di chiusura sarà presieduta da S. Em. Card. Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Palacongressi la Conferenza Nazionale Animatori, attesi quasi 4 mila partecipanti

RiminiToday è in caricamento