Palo e pusher catturati mentre vendevano stupefacenti sul lungomare

Notati da una pattuglia della polizia di Stato, sono stati bloccati insieme all'acquirente

Ancora episodi di spaccio sul lungomare di Rimini, nei pressi di due noti locali sul porto, con gli agenti della polizia di Stato che, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno arrestato un pusher e il suo palo. Verso le 23 una pattuglia delle Volanti è transitata sul lungomare Tintori e, davanti al Bango 5, hanno notato due giovani nigeriani che venivano avvicinati da un ragazzo. Dopo aver confabulato tra loro, uno degli stranieri ha fatto da palo mentre, il secondo, ha estratto un involucro per consegnarlo all'acquirente. Entrate in azione, le divise hanno bloccato il trio e, mentre l'italiano è stato segnalato in Prefettura come assuntore, i nigeriani sono stati perquisiti e trovati in possesso di varie dosi di marijuana e 260 euro in contanti ritenuti il provento dello spaccio. Portati in Questura, è emerso che si trattava di un 26enne ed un 22enne, quest'ultimo già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi. Dopo una notte in camera di sicurezza, i nigeriani sono stati processati per direttissima e condannati a 8 mesi di reclusione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

Torna su
RiminiToday è in caricamento