Cronaca

Panni stesi e bivacchi, i nomadi si insediano nel parcheggio del centro commerciale

Roulotte e masserizie hanno fatto la loro comparsa, monta la protesta di chi deve andare a fare la spesa

"E' come una tassa, tutti gli anni dobbiamo pagarla". Monta la protesta dei frequentatori del centro commerciale "Le Befane" che, anche questa estate, devono fare i conti col parcheggio accanto al multiplex occupato da una carovana di nomadi. Un campo abusivo ma che, in poche ore, si è trasformato in un insediamento in piena regola con roulotte, masserizie e panni stesi ad agiugare sui fili tesi tra i pochi alberi presenti. Oltre una decina le case mobili che, da alcuni giorni, hanno invaso il piazzale rendendo particolarmente aurdua la vita a chi deve lasciare la propria auto per andare a fare la spesa. "Un degrado continuo - racconta un frequentatore - tanto che lo scorso anno avevano anche le galline che razzolavano nel parcheggio. Non parliamo, poi, degli odori che si sentono e quando arriva la sera non mancano i fuochi per preparare la cena".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panni stesi e bivacchi, i nomadi si insediano nel parcheggio del centro commerciale

RiminiToday è in caricamento