rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Riccione

Paolo Cevoli in un talk show con i primari dell'ospedale. Una serata benefica in onore del "Ceccarini"

“Amo il mio ospedale” è il secondo appuntamento della rassegna La Riccionese – Conversazioni e contemplazioni

La sanità di Riccione sale sul palco del Palacongressi con un grande evento di città e solidarietà a favore dell’ospedale Ceccarini. Per la prima volta i medici dell’ospedale riccionese, compresi gli otto primari, incontrano e si presentano al pubblico per raccontarsi in maniera inedita e personale in un talk d’eccezione con il comico e attore Paolo Cevoli, insignito del premio speciale San Martino d’Oro 2021 come ambasciatore di Riccione nel mondo. “Amo il mio ospedale” è il secondo appuntamento della rassegna La Riccionese – Conversazioni e contemplazioni in programma il 22 marzo alla sala Concordia, alle ore 21. Uno straordinario evento benefico promosso dal Comune di Riccione in collaborazione con Ausl Romagna, dedicato ad uno dei simboli di Riccione quale è il suo ospedale, ai camici bianchi e all’intero personale sanitario, il cui ricavato della serata sarà destinato all’acquisto di 1 barella endoscopica radiotrasparente e di ulteriori 4 barelle per il servizio di endoscopia digestiva. Un’iniziativa che vede la partecipazione di Banca Malatestiana, del Palazzo dei Congressi e delle associazioni Club 41, Famija Arciunesa , Inner Wheel Riccione, Lions Club Riccione, Rotary Riccione, Riccione Chapter Harley Davidson, Round Table Riccione, Soroptimist Club Rimini.

Alla serata-evento saranno presenti l’assessore regionale alle politiche per la Salute Raffaele Donini, il direttore generale di Ausl Romagna, Tiziano Carradori, il direttore sanitario Mattia Altini e la direttrice amministrativa Agostina Aimola. Occasione per tracciare lo stato dell’arte di quanto finora realizzato e degli immediati progetti futuri per l’ospedale cittadino.

La storia dell'ospedale

Inaugurato nel 1893, voluto e donato alla città di Riccione dalla benefattrice Maria Boorman Ceccarini, da cui prese il nome, l’ospedale cittadino sarà il grande protagonista di un dialogo unico ed esclusivo tra i suoi medici e il “Romagnolo Dop” Paolo Cevoli in uno show cucito su misura del comico riccionese. Un’iniziativa fortemente voluta dall’amministrazione comunale nell’ambito delle celebrazioni del centenario del Comune che, non a caso, coinvolge una realtà non solo fondamentale dal punto di vista sanitario per la città, come il suo ospedale, ma anche per l’attaccamento mostrato dai riccionesi verso quella che negli anni è diventata una vera e propria istituzione. La narrazione della serata sarà accompagnata dalle note del pianista poliedrico Pietro Baltrani reduce da un recente debutto alla Carnegie Hall di New York e vincitore di numerosi premi jazz tra cui la "special mention" agli Umbria jazz clinics, e da Daniela Galli, cantante recentemente vocalist per il team artistico dell’acclamato dj di fama mondiale Benny Benassi che ha ottenuto due dischi d’oro in Francia e che vanta molteplici collaborazioni con artisti come Ivana Spagna, Ridillo, Mietta e Nomadi.

Un ringraziamento al personale sanitario

“Un grande abbraccio all’ospedale di Riccione, a chi ogni giorno è in prima linea nello svolgimento della sua professione, a chi manda avanti una macchina organizzativa così articolata e complessa, e a tutto il personale sanitario - ha detto il sindaco Renata Tosi e presidente del Distretto socio sanitario Riccione -. E’da qui, e dal forte desiderio di creare un incontro ravvicinato e in presenza dal palco del palacongressi, tra la comunità riccionese i suoi medici che prende spunto l’idea di allestire un appuntamento esclusivo nella cornice della rassegna La Riccionese dedicata al Centenario della città. Un momento di incontro con la sanità che dovrà diventare a cadenza fissa perché le eccellenze in ambito sanitario ed espedaliero ritengo debbano essere riconosciute non solo nel rapporto a tu per tu con i pazienti ma anche nel più generale ambito di città. Oggi ci ritroviamo con la consapevolezza che il nostro territorio piò essere tutelato e seguito con grande professionalità e spirito di abnegazione di fronte a emergenze difficili come quelle degli ultimi due anni. E questo è un dato di fatto. Così come è un dato di fatto che sono stati coperti tutti i posti vacanti da primario in un’ottica di stabilità futura del nostro ospedale, oltre ai lavori in corso di completamento all’ex blocco operatorio, alla ristrutturazione della Medicina di Urgenza e alla facciata esterna, per cui ringrazio il direttore generale Carradori. Traguardi raggiunti grazie ad un confronto con l’amministrazione sempre franco e chiaro da ambo le parti che hanno consentito di raggiungere un indiscutibile risultato”.

“Riccione è la mia casa e la mia terra - commenta Paolo Cevoli - e anche quando il lavoro mi tiene lontano, il mio cuore è qui. Dedicare una serata ai nostri dottori e al mitico e storico ospedale della mia città sarà un grande onore e perché no, un’occasione per scoprire e conoscere i camici bianchi in una versione nuova, diversa e ironica. Sarà una bella sfida per cui ringrazio l’amministrazione che appena tre mesi fa mi ha nominato Ambasciatore di Riccione e Ausl Romagna. Sul palco con i primari di Riccione, ma ci pensate? Sento già di voler loro un gran bene!”.  

La serata sarà moderata da Cristina Tassinari, per l’azienda Usl della Romagna e Simona Mulazzani, direttore di Icaro TV.

Per accedere in sala il pubblico dovrà essere munito di biglietto, previa donazione minima di 20 euro preventivamente ritirato dalla Croce Rossa presso l’ufficio Iai del Palazzo del Turismo a partire da lunedì 14 marzo. Gli orari IAT: dal lunedì al venerdì 9-13 e 14-18, sabato e domenica 9-17. L’accesso alla Sala Concordia sarà disciplinato in base alle norme governative con Super Green Pass e FFP2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Cevoli in un talk show con i primari dell'ospedale. Una serata benefica in onore del "Ceccarini"

RiminiToday è in caricamento