menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parcheggi negli ospedali, 150 nuovi posti anche per evitare gli abusivi

Procede il piano di ampliamento, e di riorganizzazione complessiva della sosta a corredo degli ospedali della provincia di Rimini. L'obiettivo è quello di fornire, in primo luogo all'utenza, un numero adeguato di posti macchina

Procede il piano di ampliamento, e di riorganizzazione complessiva della sosta a corredo degli ospedali della provincia di Rimini. L'obiettivo è quello di fornire, in primo luogo all'utenza, un numero adeguato di posti macchina quando deve usufruire dei servizi ospedalieri. Tai posti auto, così come avviene ormai nella maggior parte degli ospedali italiani e non, rientrano in tariffe di sosta a pagamento calmierate. L'Azienda è giunta alla determinazione di attivare questa modalità in tutti gli ospedali per un duplice motivo: evitare la presenza di parcheggiatori abusivi, che in alcune circostanze hanno anche assunto comportamenti aggressivi nei confronti dell'utenza, e permettere di ripagare i costi della manutenzione dei parcheggi stessi.

Ciò doverosamente premesso, tra i mesi di agosto e settembre si completerà la prima fase del progetto di riqualificazione delle aree parcheggio degli Ospedali di Rimini, Santarcangelo, Riccione e Cattolica, che prevede l’installazione in tutte le sedi sopraddette di sistemi di riscossione automatica del pedaggio (sbarre e cassa automatica).
I parcheggi interessati da tale riorganizzazione saranno in una prima fase (e cioè a partire dal primo settembre):
Ospedale di Rimini, via Flaminia (50 posti)
Ospedale di Rimini, via Ovidio (40 posti)
Ospedale di Cattolica (90 posti)
Ospedale di Riccione, lato Pronto Soccorso (50 posti)
Ospedale di Santarcangelo, via Pedrignone (70 posti)

In una seconda fase (a partire dalla metà del mese di settembre) saranno invece automatizzati:
Ospedale di Rimini, via Settembrini (250 posti)
Ospedale di Rimini, Pronto Soccorso Nuovo Dipartimento di Emergenza Accettazione - Dea (40 posti)

Il passaggio alla nuova modalità automatizzata sarà accompagnato da un servizio di cortesia, che prevederà il temporaneo mantenimento del personale della gestione manuale al fine di ridurre i disagi iniziali per l’utenza. Rimarrà comunque sempre attivo (e sarà attivato a Santarcangelo dove i parcheggi non erano a pagamento) un servizio citofonico di aiuto alle operazioni, raggiungibile da tutte le postazioni (sbarre di ingresso e uscita e cassa automatica). I lavoratori svantaggiati impiegati dalle cooperative che fino ad ora gestivano i parcheggi, passeranno gradualmente all’esecuzione di nuovi e più utili compiti, quali la pulizia delle aree di parcheggio e delle aree verdi, lo scassettamento e la manutenzione delle apparecchiature automatiche, la raccolta dei rifiuti.

Per quanto attiene alle tariffe per il pubblico, non sono previsti aumenti. E anche il parcheggio di Santarcangelo sarà equiparato alle tariffe degli altri parcheggi ospedalieri: primi 10 minuti gratuiti per chi debba accompagnare qualcuno dentro l'ospedale poi andare via o andare a parcheggiare altrove, quindi 1 euro all'ora per le prime 4 ore, dopodichè gratuità.

In una fase ancora successiva avrà luogo l’esecuzione della parte più ambiziosa dell’operazione, che prevede l’ampliamento delle aree parcheggio dell’Ospedale “Infermi” con la realizzazione di 150 nuovi posti auto sempre a pagamento, tramite un cosiddetto fast-park (parcheggio modulare prefabbricato, con un piano sopraelevato) da realizzarsi nell'area dell’attuale parcheggio destinato al pubblico di via Settembrini.

Si ricorda infine che fa parte della riorganizzazione complessiva dei parcheggi di Rimini anche la prossima realizzazione di 50 ulteriori posti macchina nell’area di via Stampa (nel quadro dei lavori di realizzazione della vasca di laminazione), oltre alla recente attivazione sempre nella medesima area, da parte del Comune, di 70 posti auto nel parcheggio di via Flaminia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento