rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Parcheggiare in centro è sempre più complicato. La Lega: "Stalli blu gratis per la prima mezz'ora"

La proposta appronda in consiglio comunale. Il consigliere Marchei: "A supporto di cittadini e attività commerciali costituirebbe un aiuto viste le crescenti difficoltà"

Prima mezz’ora di stalli blu gratuiti per chi si deve recare in centro storico. E’ la proposta che farà durante la prossima seduta di consiglio comunale (giovedì 10 febbraio) Loreno Marchei (Lega) attraverso un’interrogazione. Il consigliere riporta alla ribalta un tema ricorrente, la difficoltà di trovare parcheggio nelle vie limitrofe al centro storico. “Attesa la difficoltà per molti cittadini di accedere al centro storico e le sue attività commerciali in crescente difficoltà – sottolinea il consigliere - costituirebbe un aiuto ed un segnale di considerazione un primo periodo di gratuità dei parcheggi a pagamento”.

Il consigliere della Lega pone poi il focus sulla carenza di parcheggi gratuiti nell'area delle vie Melozzo da Forlì, Rosaspina, Bramante e piazzale Bornaccini. “Il problema è che negli ultimi anni si è riscontrata una crescente ed insensata demonizzazione dell’autovettura, frutto di un approccio ideologico e demagogico, che ha interessato l’intero centro storico ed ampie zone limitrofe senza considerare le quotidiane esigenze di chi lavora, chi ha un’attività commerciale, una professione, chi prima ancora è genitore, soprattutto di più figli, o è a sua volta figlio di un anziano, magari disabile”.

“Solo in via Melozzo da Forlì, per realizzare una corsia ciclabile larga 2,50 metri, non solo si sono eliminati ulteriori 20/25 posti auto, non rimpiazzati altrove – prosegue Marchei -, ma si è installato un inutile e pericoloso cordolo nero, largo oltre 50 cm che ha ristretto oltremodo la corsia per le auto e che, oltre al transito ordinario, rende impossibili manovre di soccorso, emergenza, brevi fermate di carico e scarico per servire le attività ivi presenti e non risulta visibile la sera”.

Così la richiesta all’amministrazione di cercare delle soluzioni alternative. “Per risolvere la situazione propongo all'amministrazione di realizzare diffusi interventi di implementazione degli stalli nelle diverse aree già attualmente destinate a parcheggio, con razionalizzazione degli spazi ed arretramenti, ove possibile, di cordoli e larghi marciapiedi inutilizzati, ovviamente con la salvaguardia di disabili e pedoni, nei parcheggi posti tra via Monte Titano, via Bramante e via Rosaspina. Quest'ultima, a mero titolo di esempio, si potrebbe rendere a senso unico creando tanti posti a spina di pesce per servire l’ufficio tecnico e la Questura”, conclude il consigliere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parcheggiare in centro è sempre più complicato. La Lega: "Stalli blu gratis per la prima mezz'ora"

RiminiToday è in caricamento