Parcheggiatori abusivi, furti e liti condominiali: il "menù" della Polizia

Giovedì impegnativo per gli agenti della Volante della Questura di Ravenna. Un casertano di 51 anni, originario di Marcianese, è stato arrestato con l'accusa di furto pluriaggravato

Giovedì impegnativo per gli agenti della Volante della Questura di Ravenna. Un casertano di 51 anni, originario di Marcianese, è stato arrestato con l'accusa di furto pluriaggravato dopo aver cercato di forzare alcune cabine di uno stabilimento balneare. A chiedere l'intervento del 113 è stato un passante. Il tempestivo intervento delle "luci blu" ha permesso la cattura del malvivente, il quale aveva con se anche una modica quantità di hashish.

Sempre giovedì le forze dell'ordine sono stati impegnati in una serie di pattugliamenti finalizzati all'individuazione di parcheggiatori abusivi. In piazzale Gramsci c'è stato un via via di extracomunitari alla vista delle "pantere" del 113 e delle pattuglie della Municipale.

Nel menù della giornata della Polizia anche una lite in un condominio tra un 50enne riminese e l'ex inquilino, un pesarese di 30 anni. Quest'ultimo, al quale era stato notificato uno sfratto esecutivo, ha cercato di rientrare in casa per prendere alcune cose usando un piede di porco. L'individuo dovrà rispondere di porto di oggetti atto allo scasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento