Parcheggiatori abusivi nel mirino: 34 blitz dal mese di ottobre

Un potenziamento scattato in concomitanza con la nuova collocazione del mercato, che dal 14 ottobre ha cambiato sede, estendosi su un'area più ampia rispetto alla sede precedente.

Un’azione mirata dedicata al centro storico nelle giornate di mercato per contrastare l’abusivismo commerciale e impredire situazioni di degrado. Sono stati 34 da ottobre ad oggi i servizi specifici che il distaccamento centrale della Polizia Municipale ha messo in atto per contrastare fenomeni quali quello del commercio irregolare e dei parcheggiatori abusivi nelle giornate del mercato ambulante. Un potenziamento scattato in concomitanza con la nuova collocazione del mercato, che dal 14 ottobre ha cambiato sede, estendosi su un’area più ampia rispetto alla sede precedente.

Nel dettaglio, per quanto riguarda i parcheggiatori abusivi, sono stati elevati 29 verbali (25 per violazione all'articolo 7 comma 15 bis del codice della strada e 4 in violazione al all'art 30 ter del Regolamento di Polizia Urbana), sequestrando 113 euro di proventi. Sono state inoltre segnalate 30 persone dedite a tali attività, di cui 3 sono state fotosegnalate. Resta intensa l’attività di contrasto all’abusivismo commerciale, con 26 rinvenimenti e 22 verbali e altrettanti sequestri amministrativi per le merci non contraffatte. Nove invece i sequestri penali e 9 comunicazioni di reato per la vendita di merce contraffatta. Infine sono stati sanzionati quattro lavavetri (art. 30 bis) per 100 euro l’uno.

I risultati dell’ultimo servizio svoltosi pochi giorni fa: otto agenti della Polizia Municipale di Rimini, operanti in abiti civili nel parcheggio Gramsci nella zona mercato coperto, hanno elevato sanzioni a tre parcheggiatori abusivi, mentre altri tre sono stati i sequestri effettuati; nel parcheggio dell’ospedale, dove è stato sanzionato un parcheggiatore abusivo; in piazza Malatesta sono stati sanzionati due parcheggiatori abusivi. Sempre in piazza Malatesta è stato sanzionato un venditore abusivo per 5.164 euro oltre al sequestro della merce, mentre in via Flaminia è stato sanzionato un altro venditore abusivo al semaforo. Due, infine, le persone sanzionate per attività di lavavetri all’opera sulla circonvallazione all’altezza dell’incrocio Statale 16-Statale 72.

“Si tratta di una vasta e articolata attività pressoché quotidiana a tutela della vivibilità della città messa in campo dalla nostra Polizia Municipale – commenta l’assessore alla Jamil Sadegholvaad – Un Corpo che fa il suo dovere, e che non si muove su input ideologici, né su input politici. Invariabilmente, e a ogni latitudine, c’è chi accusa la Pm di non avere polso, chi al contrario sostiene che abbia il pugno duro contro i più deboli: tirare per la giacchetta le polizie municipali d’Italia è diventato quasi lo sport nazionale. Gli agenti a Rimini fanno semplicemente il loro lavoro: un impegno quotidiano, duro, che permette di ottenere anche ottimi risultati, come dimostra l’operazione Kebab 2, che ha consentito di assestare un duro colpo al giro di spaccio di sostanze stupefacenti in alcune zone della nostra città. E contemporaneamente verificare gli abusi edilizi o provvedere alla regolamentazione del traffico. Gli agenti dimostrano ogni giorno la loro professionalità, incuranti di chi vuole strumentalizzare il loro lavoro. Una lezione di cui in molti, non solo politici, dovrebbero far tesoro”.

GENNARO MAURO - Per il capogruppo in consiglio comunale del Pdl, Gennaro Mauro, Sadegholvaad "dovrebbe avere l'onesta intellettuale di issare la bandiera bianca sul balcone di palazzo Garampi. Farebbe bene a suggerire l'abrogazione delle disposizioni del regolamento di polizia urbana che contrastano i comportamenti di accattonaggio, di bivaccare tra le strade e piazze, dell'esercizio redditizio di parcheggiatori abusi, di commercio itinerante abusivo, e di addetti al lavaggio di vetri agli incroci stradali. A cosa serve introdurre nuove forme di contrasto a tale fenomeni e poi non applicarle? I dati degli interventi della polizia municipale comunicati stamani, davvero irrilevanti rispetto all'entità del degrado che avvertiamo quotidianamente e alle insistenti pretese che ci vengono fatte. Posso dire senza dubbio di essere smentito che tutto ciò è la palese dimostrazione della mancanza di volontà politica di aggredire i fenomeni degrado sociale esistenti in città. Questa amministrazione comunale di centrosinistra purtroppo è intrisa di un esasperato buonismo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Esiste un regolamento che prevede di multare certe condotte, si approvano modifiche come le sanzioni ai tanti lavavetri che imperversano agli incroci semaforici della città, e poi se ne sanzionano solo quattro in oltre quattro mesi. Ho motivo di credere che la ragione vada ricercata nel fatto che sono cittadini extracomunitari, così come lo sono quasi esclusivamente i parcheggiatori abusivi e chi fa accattonaggio per le strade della città. Non mi sfuggono le ragioni dell'accoglienza, ma questa non può produrre il degrado che ogni giorno registriamo nelle strade della nostra città - conclude -. Bisogna cambiare spartito, e abbiamo la sensazione che il direttore di orchestra non ne abbia la minima voglia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento