rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Parco Eolico, i Radicali avviano una petizione: "Ok le modifiche, ma si dia il via libera alle turbine"

"Le turbine eoliche installate al largo delle coste, riuscirebbero a coprire il fabbisogno energetico di un territorio urbanizzato di oltre 120mila abitanti"

Il dibattito sul progetto del Parco Eolico nell'Adriatico continua a tenere banco. L'associazione Radicali Rimini "Piergiorgio Welby" ha ufficialmente pubblicato online la petizione "Non lasciamole impalate" per sbloccare il dibattito su l'annosa questione del parco eolico off-shore al largo delle coste della provincia di Rimini.

L'appello è stato lanciato dall'associazione Radicali Rimini "Pergiorgio Welby" con lo scopo di raccogliere una grande quantità di firme da presentare al Comune di Rimini, alla Regione Emilia-Romagna e al Ministero di competenza. "In un momento come quello che stiamo vivendo è più che mai necessario tornare a parlare di energie rinnovabili. L'eolico è una soluzione assolutamente fattibile sulla quale dibattere e trovare compromessi" sottolineano i radicali.

E proseguono: "Non si tratta solo di una svolta green, ma anche di un taglio sulle bollette dei cittadini, costretti a subire rincari dovuti sia a questioni relative alla scarsità di risorse non rinnovabili sia a modifiche degli assetti politici internazionali, vedi guerra in Ucraina. In merito al progetto dobbiamo considerare che, le turbine eoliche installate al largo delle coste, riuscirebbero a coprire il fabbisogno energetico di un territorio urbanizzato di oltre 120.000 abitanti. E si tratta di dati di un progetto ormai vecchio".

Proprio per questo i radicali nel loro appello chiedono anche "di apportare tutte le modifiche necessarie affinché il progetto venga realizzato con il minor impatto ambientale sul nostro mare, produca il massimo dell’energia pulita ricavabile da quel sito e che siano certi i tempi di realizzazione, vita e smaltimento dell’infrastruttura".

"I preoccupati per l'impatto ambientale che causerebbe o meglio, che potrebbe causare,  l'installazione di questo impianto al largo delle coste riminesi, possono serenamente ricredersi. Pensare ad un nuovo progetto (come già si sta facendo) significa anche allontanare dalla costa le pale, in maniera tale che l'impatto visivo sull'orizzonte sia minimo se non nullo". Dove firmare direttamente sul sito di Radicali Rimini: https://radicalirimini.it/parco-eolico/
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Eolico, i Radicali avviano una petizione: "Ok le modifiche, ma si dia il via libera alle turbine"

RiminiToday è in caricamento