rotate-mobile
Cronaca

Dopo attese e ritardi all'esordio un nuovo affascinante lungomare. Resta il nodo parcheggi

La nuova cartolina di Rimini mostra un impatto visivo davvero gradevole, resta invece da affrontare il tema della sosta selvaggia e delle alternative ai parcheggi, in attesa dell’arrivo dei nuovi parking sotterranei

Pur in ritardo rispetto alla tabella di marcia, il nuovo lotto del Parco del Mare (tratti 2-3) inizia ad avere una fisionomia definitiva. Le potenzialità del nuovo Parco del Mare iniziano a intravedersi specialmente nella zona sud del lungo cantiere, attorno ai bagni 54-55, dove una parte del nuovo lungomare ha iniziato ad aprire i battenti. Sebbene con il contagocce. Si può iniziare a circolare sui nuovi legni del passaggio pedonale e osservare gli ingressi ultimati ai bagni, con passerelle pedonali, tra dune di sabbia e tanto spazio per lo sport con campi sulla sabbia per tutti i gusti.

Un cantiere al clou, viaggio all'interno del nuovo Parco del Mare

La zona a sud del cantiere è quella allo stato più avanzato. Tant’è che in alcuni tratti è partita anche l’irrigazione per piante ed erba che già sta crescendo. Mentre l’area da piazzale Marvelli a salire fino a Kennedy mostra ancora parecchi interventi e un cantiere che avrà bisogno ancora di giorni, probabilmente settimane, per essere ultimato. Se a sud è praticamente tempo di ritocchi, con la posa degli ultimi assi di legni e l’accensione della nuova illuminazione pubblica, l’area nord del cantiere ancora vede la posa di passaggi pedonali e posa nuova pavimentazione stradale. Con un continuo brulichio di mezzi e operai.

Tutto sommato pochi i disagi per chi deve raggiungere il mare. I percorsi dei varchi sono ben segnalati e si può accedere alle spiagge in tutta tranquillità. La situazione più caotica è quella invece di accesso alle stradine laterali degli alberghi, dove vige in questi giorni una sorta di atteggiamento selvaggio. Specialmente nei fine settimana non vengono garantiti gli accessi ai mezzi di soccorso, motorini e moto invadono qualsiasi area. Di certo non sono sufficienti i nuovi posti che hanno fatto esordio in piazzale Marvelli. Il Parco del Mare, e già spuntano anche le nuove moderne aree fitness, mostra una potenzialità di richiamo turistico rilevante, con passaggi suggestivi e una front line delle strutture alberghiere più attraente. Resta invece da affrontare il tema della sosta selvaggia e delle alternative ai parcheggi, in attesa dell’arrivo dei nuovi parking sotterranei promessi dall’amministrazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo attese e ritardi all'esordio un nuovo affascinante lungomare. Resta il nodo parcheggi

RiminiToday è in caricamento