menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parrocchia Sant'Agostino, inaugurata la sala tra antichi reperti e nuovi spazi. Le foto

La città ritrova uno dei suoi luoghi "simbolo" e resta il sogno del cinema

Rimini ritrova uno dei luoghi "simbolo" nel cuore della città. Sabato pomeriggio, in via Cairoli, è stata riaperta la sala parrocchiale che ospitava l'ex cinema Sant'Agostino, chiuso ormai da molti anni. I lavori di riqualificazione hanno interessato gli spazi del vecchio cinema e delle sale per la catechesi al primo piano, e don Vittorio Metalli, parroco di Sant'Agostino, ha condiviso il sogno di tornare a far splendere la settima arte. L'inaugurazione si è tenuta sabato con la messa celebrata dal Vescovo Lambiasi. Il cantiere ha visto un investimento di circa mezzo milione di euro, reso possibile anche dal contributo dell’8xmille e grazie alle donazioni di due signore della parrocchia.

Ex cinema Sant'Agostino, inaugurata la nuova sala

p

Durante i lavori sono riaffiorati antichi reperti: una colonna medievale di uno dei due chiostri del convento, che fu costruito nella seconda metà del 1200, e i segni dei capitelli poi andati perduti. E, così da semplice sala parrocchiale, don Vittorio ha pensato di farla diventare un luogo per tutta la città, strutturandola come una sala conferenze. Particolare anche la porta di ingresso: la ferramenta è di epoca malatestiana e all’interno è stata trovata una moneta di epoca risorgimentale con l’effige di Vittorio Emanuele II. All’ingresso in una nicchia sono state poste anche le vecchie macchine di proiezione. Oltre alla sala conferenze sono stati recuperati gli ambienti nel piano superiore da dedicare alle attività pastorali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Alla scoperta dei luoghi della fede: il viaggio è anche online

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento