menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parroco ricoverato in terapia intensiva, il virus ha rialzato la testa

Il religioso ha avuto martedì un peggioramento improvviso del quadro clinico ed è stato necessario il trasferimento in terapia intensiva

Aveva rassicurato dal letto d'ospedale sulle sue condizioni di salute. La febbre sembrava essere passata, ma all'improvviso martedì don Giorgio Dell'Ospedale ha avuto un grave peggioramento. Il Covid ha rialzato la testa e il parroco dei SS. Angeli Custodi di Riccione è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell'Infermi. 

Parroco positivo al covid dopo la gita in Cilento

Don Giorgio è stato ricoverato venerdì scorso, prima a Riccione e poi a Rimini, dopo essere tornato da una gita religiosa in Cilento con una cinquantina di fedeli, di cui sei poi risultati positivi, e avere manifestato i sintomi del coronavirus.

"Il nostro carissimo don Giorgio Dell’Ospedale – ha spiegato martedì il vicario generale don Maurizio Fabbri – già ricoverato all’ospedale di Rimini in reparto infettivi in quanto risultato positivo al covid, ha subito un improvviso peggioramento delle condizioni respiratorie ed è stato ricoverato in terapia intensiva". Don Fabbri invita a pregare per don Giorgio "perché il Signore gli dia forza e serenità e possa ritornare presto alla sua comunità".

Nei mesi scorsi si era ammalato di covid don Alessio Alasia, parroco di Riccione, che aveva superato la malattia dopo una lunga battaglia, e anche il diacono e medico di famiglia Maurizio Bertaccini che è invece deceduto in seguito al virus, lasciando la moglie e dieci figli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Zanzariere, ecco pochi e semplici prodotti per pulirle

Cura della persona

5 consigli per avere una rasatura perfetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento