Parte a Misano il servizio di trasporto pubblico a chiamata

Il sindaco Stefano Giannini: "Uno strumento di mobilità innovativo e sarà virtuoso se tutti cittadini sapranno sfruttarne le potenzialità"

Da giovedì 8 giugno sarà attivo a Misano il servizio di trasporto a chiamata. Si tratta di un servizio – gestito dalle autolinee Merli in collaborazione con AMR (Agenzia Mobilità romagna) - che garantisce una grande flessibilità, infatti in questo caso il trasporto pubblico locale diviene quasi un servizio personalizzato, una sorta di taxi collettivo. Così, il percorso varia a seconda delle richieste e si definisce man mano che i passeggeri effettuano le proprie prenotazioni. Certamente il successo del servizio è garantito anche dalla disponibilità dei gestori.
È evidente che un servizio così concepito, oltre ad avere un indubbio vantaggio in termini di soddisfazione del cliente, ha il pregio di avere costi di gestione più bassi, rispetto ad una normale linea di trasporto pubblico.
Il percorso flessibile, inoltre, evita sprechi. Il trasporto a chiamata ha grandi vantaggi nelle aree con minore densità abitativa e con accessibilità più difficile, con destinazione verso la zona centrale di Misano, dotata di maggiori servizi, e verso destinazioni socio sanitarie come L'Ospedale Ceccarini, la Residenza Sole, oppure verso Le Terme e la Stazione di Riccione, i Cimiteri comunali, l'Istituto scolastico e Universitario San Pellegrino. 
Sarà comunque utile anche per i turisti in quanto consente la destinazione verso i parchi tematici di Aquafan e Oltemare.

Il servizio sarà capillare, le fermate attive saranno circa 300. Il costo del biglietto è lo stesso del TPL (1,30 euro) e potà essere usato anche dagli abbonati. Il servizio sarà attivo tutti i giorni feriali dalle 8.00 alle 19.00 dal lunedì al venerdì e il sbato dalle 8.00 alle 14.00. Per accedervi è necessario prenotare il servizio comunicando ora e fermata telefonando al numero verde gratuito 800.1081122. I mezzi usati sono ecologicamente più sostenibili e dotati di pedana per accesso alle persone con mobilità ridotta. "Il trasporto a chiamata - commenta il sindaco Stefano Giannini - è uno strumento di mobilità innovativo e sarà virtuoso se tutti cittadini sapranno sfruttarne le potenzialità. Poter andare con una semplice chiamata telefonica e con il costo di un biglietto da corsa locale da casa propria ai luoghi pubblici, ospedali, impianti sportivi, luoghi di gioco, mercati, stazioni, è un'opportunità di servizio che mi auguro i cittadini sappiano sfruttare anche per ridurre il traffico stradale e quindi inquinamento e pericolo”.
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento