Parte la campagna per l'inserimento gratuito del microchip per cani e gatti

“Un nuovo servizio, totalmente gratuito – è il commento dell'assessore Jamil Sadegholvaad – per affrontare il tema del randagismo, aumentare il numero di animali regolarmente registrati"

Per tutta l‘estate, il primo sabato mattina di ogni mese (7 luglio, 4 agosto, 1 settembre) sarà possibile iscrivere gratuitamente il proprio cane e o gatto all’anagrafe regionale Animali d’affezione recandosi al canile comunale S. Cerni, via San Salvatore 32. Oltre ad essere un obbligo di legge, l’applicazione del microchip è un diritto e un gesto d’amore verso i nostri amici a quattro zampe; attraverso la registrazione infatti si garantisce sia l’identità dell’animale, sia la possibilità di ritrovarlo in caso di smarrimento, riconsegnandolo al relativo padrone. Solo nei primi cinque mesi del 2018 il numero dei cani rinvenuti a Rimini sprovvisti di microchip, e dunque non identificati, è ancora rilevante (30 cani su 85). Una popolazione arrivata intorno ai 20 mila animali registrati e che ha visto dall'inizio dell'anno un incremento di circa mille iscritti, soprattutto gatti, che aumentano più dei cani. Si tratta di una nuova iniziativa rivolta esclusivamente ai residenti del comune di Rimini, che prevede l’inserimento del microchip e la relativa iscrizione in anagrafe gratuitamente (la registrazione prevede normalmente un contributo spese variabile intorno ai trenta euro). Sarà possibile procedere con l’iscrizione dalle 09.00 alle 12.00 sabato 7 luglio, 4 agosto e 1 settembre muniti di documento d’identità recandosi con il proprio animale al canile di Rimini via San Salvatore 32, Rimini tel. 0541 730730 amministrazionecanilerimini@gmail.com

Con l’entrata in vigore della legge n. 27 del 2000 la regione Emilia Romagna ha istituito l’anagrafe Canina, e l’obbligo di applicazione del microchip per i cani , mentre per i gatti è ancora facoltativa, ma i dati confermano la crescita esponenziale delle registrazioni dei felini. Questa iniziativa promuove l’anagrafe canina, ancora in molti infatti non conoscono la sua esistenza e la sua funzione. Il canile e il Comune di Rimini con queste quattro mattine dedicate all’ inserimento di microchip permetteranno la regolarizzazione della posizione anagrafica dei cani non ancora registrati.

“Un nuovo servizio, totalmente gratuito – è il commento dell'assessore Jamil Sadegholvaad – per affrontare il tema del randagismo, aumentare il numero di animali regolarmente registrati e garantire una migliore assistenza a loro e a tutti i cittadini. Un'iniziativa figlia del dinamismo con cui il canile sta operando sul territorio non solo per garantire dei servizi ma anche per sviluppare una vera e propria cultura di cura e accoglienza dei nostri amici a quattro zampe”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento