Parte la stagione del Teatro Astra di Bellaria, l’assessore Neri: “Programmazione di grande qualità

Sul palco Augias, Cristicchi, Selvaggia Lucarelli, Ovadia e Dario Vergassola, Enzo Decaro, Piergiorgio Odifreddi, Syusy Blady, Giulio Casale

E’ stata presentata in mattinata, presso la Biblioteca Comunale Alfredo Panzini, la nuova rassegna teatrale del Cinema Teatro Astra di Bellaria Igea Marina, la terza sotto la direzione organizzativa della Cooperativa Le Macchine Celibi e la direzione artistica di Marcello Corvino (Corvino Produzioni). La stagione 2020-21 inizierà con il recupero di uno degli appuntamenti più attesi dell’anno passato. Rinviato causa emergenza Covid-19, il 17 ottobre andrà in scena “Ecce Homo. Anatomia di una condanna”, lo spettacolo teatrale firmato e interpretato dal celebre giornalista Corrado Augias, che ricostruisce le ultime ore di Gesù e le vicende che hanno portato alla sua condanna. Una ricostruzione che si sviluppa attraverso letture, immagini, videoproiezioni e musiche originali. Sempre ad ottobre (mercoledì 28), la nuova stagione dell’Astra inaugurerà con un grande protagonista della scena musicale e teatrale italiana: Simone Cristicchi. L’attore e cantante romano porterà a Bellaria Igea Marina il suo apprezzato monologo “Esodo” in cui racconta una pagina dolorosa, mai abbastanza conosciuta, della storia d'Italia: quella dell’esodo giuliano-dalmata.
 
Novembre (sabato 28) sarà il mese del ritorno a Bellaria Igea Marina di una artista molto amato, Giulio Casale, che questa volta si confronterà con un grande classico della letteratura mondiale, adattato al teatro: “Le notti bianche”, di Fedor Dostoevskij. Una storia di confidenze sussurrate, di speranze e di intrecci notturni, di risvegli amari e di desideri
inespressi. A dicembre (giovedì 10), Bellaria Igea Marina ospiterà il debutto teatrale di Selvaggia Lucarelli con Stalking Media: monologo/indagine nella narrazione mediatica della cronaca nera, per indagare come la tv, i giornali ed i social possano alterare la visione della realtà in chi li segue. Il 2021 (mercoledì 20 gennaio) inizierà, invece, con l’ironia pungente di due “mostri sacri” del teatro italiano: Moni Ovadia e Dario Vergassola, in scena con “Un ebreo, un ligure e l’ebraismo”, spettacolo capace di fare umorismo colto nonostante il tema delicato, grazie al “saggio” Moni Ovadia e il cinico ligure, Dario Vergassola. Il 12 febbraio sarà la volta di Syusy Blady con il suo nuovo spettacolo “Misteri per caso” in cui il pubblico verrà condotto in un percorso tra miti, curiosità archeologiche e simboli segreti. A marzo (venerdì 12), il Teatro ospiterà il debutto in prima nazionale di “Infiniti Infiniti”, del logico/matematico Piergiorgio Odifreddi, che si confronterà con l’Infinito, un concetto che permea ogni espressione della cultura umana: la letteratura, l'arte, la teologia, la filosofia, ma anche la scienza e la matematica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rassegna si concluderà sabato 10 aprile 2021, con il ritorno sul palco dell’Astra del quartetto Ànema. I musicisti saranno accompagnati da Enzo Decaro, questa volta nella doppia veste di narratore e cantante, per l’omaggio ad uno dei più grandi autori ed interpreti della scena musicale napoletana e italiana del secondo Novecento, Renato Carosone. Non mancheranno gli appuntamenti per le famiglie e i più piccoli: quattro spettacoli ad alta sensibilità ambientale, tra cui uno spettacolo teatrale di clown, mimo e fantasia, sul tema del riciclo della plastica, e un omaggio a Rodari, i cui personaggi ancora oggi destano curiosità e interesse. Come ogni anno, La direzione ha preparato anche un ampio catalogo per le scuole. Le prenotazioni ai matinèe sono già aperte e si chiuderanno a novembre.
 
Così l’Assessore alla Cultura Michele Neri: “Si apre il sipario sulla stagione teatrale 2020/2021 ed è confortante vedere come la cultura ed il bisogno di conoscenza si confermino più forti di qualsiasi emergenza: ne è prova anche il successo delle tante iniziative di “cultura in remoto” promosse durante il lockdown a Bellaria Igea Marina. Non possiamo quindi non cogliere, oltre all’intrinseco aspetto culturale di una programmazione di grande qualità, anche il valore sociale che il teatro produce in termini di sollecitazione e risposta all’isolamento forzato al quale le nostre comunità sono state costrette nel periodo più buio della pandemia. Abbiamo bisogno di rigenerarci in sicurezza, di ripartire e far ripartire un settore che ha dovuto subire fin troppi sacrifici: il Teatro Astra intende andare in questa direzione, con un calendario di appuntamenti poliedrico ed originale.”
 
Riflessione condivisa da Carlo Terrosi, Presidente Cooperativa Le Macchine Celibi: “Il recente stato di emergenza sanitaria ci ha portati a rivedere le modalità di erogazione dei servizi culturali e a pensare nuove forme per il Teatro, con il progetto Cultura sul Web. Ma oggi, insieme al Comune di Bellaria Igea Marina e alla Corvino Produzioni stiamo lavorando per garantire una riapertura del Teatro Astra in totale sicurezza: perchè la città possa tornare in sala e vivere quelle emozioni che solo lo spettacolo dal vivo può offrire.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici: 4 rimedi naturali per allontanarle da casa

  • Lo storico negozio annuncia la sua chiusura sui social dopo 54 anni di attività

  • Regolamento di conti per droga sfocia in tentato omicidio: giovane lotta per la vita, due arresti

  • Fare la spesa, dove si risparmia a Rimini

  • Assalto esplosivo al bancomat, danni al Comune: "Uno scenario da guerra"

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento