Cronaca

Partita la procedura degli espropri per la circonvallazione di Santa Giustina

Il percorso prosegue attraverso la road map: entro l’estate Anas avvierà la Conferenza di Servizi per l'acquisizione dei pareri di legge, per procedere poi al bando di gara per i lavori

Compie un passo in avanti il progetto della nuova circonvallazione via Emilia – Santa Giustina. L'ANAS, ente che ha in carico l’appalto degli interventi, ha avviato il procedimento per “l'apposizione del vincolo preordinato all'esproprio” relativo alle aree interessate dai lavori per la variante agli strumenti urbanistici nonché per il perfezionamento dell’Intesa Stato-Regione per la localizzazione dell’opera. Sono quindi partite le notifiche ai privati per l'avvio della procedura espropriativa che, in base alla legge regionale, avranno 60 giorni di tempo per avanzare osservazioni.   

Il percorso quindi prosegue attraverso la road map delineata qualche settimana fa da Comune e Regione: entro l’estate Anas avvierà la Conferenza di Servizi per l'acquisizione dei pareri di legge, per procedere poi al bando di gara per i lavori. Nel giro di qualche mese, se i diversi livelli ministeriali e Anas rispetteranno impegni e tempistiche, potrebbero iniziare i primi interventi propedeutici al cantiere.   

La nuova circonvallazione, progettata da ANAS e finanziata con risorse assegnate dal CIPE attraverso il Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per l’importo di 11,8 milioni, rappresenta un’opera strategica per lo snellimento della mobilità locale a beneficio dell’abitato e delle attività presenti nella zona, oltre ad essere decisiva per l’ottimizzazione della rete stradale regionale lungo l’asse della via Emilia.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita la procedura degli espropri per la circonvallazione di Santa Giustina

RiminiToday è in caricamento