Dopo il successo dei cappelletti, è il turno dei passatelli: gara di solidarietà per servire il maxi-pranzo

Dopo la fortunata serata prenatalizia in cui ha aperto le porte di casa sua e ha offerto 1000 cappelletti fatti a mano insieme ai suoi amici

Trecentossessanta uova donate da Borgognoni, decine di chili di pane grattugiato regalati da Pippo (fornaio di Borgo San Giovanni), altrettanti chili di parmigiano reggiano arrivati generosamente dalla Bottega dell'Olio di San Marino, litri e litri di brodo preparati da due locali di Rimini: "Fermata Est" e "Esse Romagnola". Questa è la macchina della solidarietà che si è messa in moto per domenica in vicolo Giovanni 16 con a capo Tommaso Della Motta e Diego, suo fedele aiutante, per realizzare l'iniziativa "Un passatello per la ricerca".  Dopo la fortunata serata prenatalizia in cui ha aperto le porte di casa sua e ha offerto - dietro una libera donazione versata in busta chiusa tracciabile ma non identificabile - 1000 cappelletti fatti a mano insieme ai suoi amici, ha pensato di ripetere l'iniziativa mettendo a tavola un altro piatto della tradizione romagnola: i passatelli. Il fine è sempre quello di raccogliere denaro da devolvere ad Arop Onlus (associazione riminese oncoematologia pediatrica). 

"Siamo già al lavoro - spiega Tommaso - alla fine avremo 36 chili di passatelli più quelli che qualcuno, con grande generosità, ci ha portato da mettere in freezer e tirar fuori il 20 gennaio. E' stata una bellissima catena di solidarietà, siamo molto soddisfatti. Anche gli artisti che abbiamo contattato hanno subito aderito all'iniziativa con entusiasmo". 

Infatti, domenica 20 gennaio dalle 17, davanti e dentro casa di Tommaso Della Motta a Borgo San Giovanni, si svolgeranno anche eventi musicali, jam session, monologhi divertenti, dj set dentro la doccia. A partecipare saranno il duo Bucolico, Mattia Tory Guerra, Paolo Sgallini, Francesco Checco Mussoni e tanti altri artisti in fase di conferma. Ci sarà la "Red" a truccare i bimbi e non. E di ritorno sulla scena riminese, dopo i successi di New York Londra e Berlino, Fabio Soldati (DJFox )in esclusiva per un passatello per la ricerca suonerà in una location particolare: dentro la doccia.

"Vi aspettiamo in tanti - ha ripetuto la portavoce di Arop Onlus Joele Pelliccioni - Ringraziamo moltissimo Tommaso e i suoi amici perché, oltre ai mille euro di contanti più le altre donazioni via bonifico effettuate a favore della nostra associazione, hanno dato vita a un modo di operare poco usuale ma molto efficace. Il gruppo di Tommaso è riuscito a sensibilizzare la comunità con un'iniziativa semplice e autentica, testimonianza che in una comunità sana questi valori funzionano ancora. Siamo veramente grati di quanto hanno fatto e stanno facendo e vorremo che questo modo di operare fosse utilizzato anche da altri, che diventasse un format da ripetere".  E infatti Tommaso ha già ricevuto qualche richiesta di poter "esportare" questo modello di solidarietà per attivare altri progetti. E' piaciuta molto anche la raccolta tracciabile ma non identificabile del denaro versato, dove ognuno sa con certezza che i propri soldi sono andati a buon fine. "Qualche locale ci ha chiesto di poter ospitare il nostro evento - conclude Tommaso - ma noi, pur ringraziandoli tutti, preferiamo mantenere questa idea di famiglia, di ospitalità. Ci continua a piacer l'idea di accogliere qualcuno nella propria casa per dare un aiuto. E ci piace anche far passare il messaggio che in un momento in cui si chiudono i porti, noi apriamo la porta delle nostre case". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Roberto Casadei, un cantore della Romagna

  • Stroncato da un malore durante la pedalata, ciclista perde la vita in strada

  • Picchiata dal marito costretta a un escamotage per chiedere aiuto ai carabinieri

  • Guida senza patente e fornisce le generalità della gemella sperando di farla franca

  • Sesso a tre col transessuale finisce a sassate, nei guai coppia di fidanzati

  • Sieropositivo faceva sesso con diverse donne conosciute in chat, una è stata infettata: arrestato

Torna su
RiminiToday è in caricamento